SafariTech 2

Xbox Elite Controller Series 2: la giusta evoluzione

Tempo di lettura: 5 minuti

Il controller Xbox Elite originale di Microsoft doveva essere un prodotto di nicchia, ma le stime furono talmente sbagliate che l’azienda di Redmond dovette correre per soddisfare la richiesta. Questo generò parecchie unità difettose sottolineando alcuni evidenti problemi di fabbricazione nonostante la bontà del prodotto finale. L’Elite Series 2 sembra risolvere la maggior parte dei problemi che hanno afflitto la prima generazione con anche l’aggiunta di nuove ed interessanti funzionalità.

Xbox Elite Controller Series 2 è stato pensato da zero per coloro che vogliono ottenere il massimo dai loro giochi, nonostante nell’apparenza possa sembrare uguale a quanto presentato nel 2015. Pad alla mano è evidente che il team Xbox abbia rivisitato ogni aspetto questo dispositivo per garantire che vada al di là di ciò che avevano tentato con la prima versione.

Nella confezione troveremo…

Contenuto

  • Custodia rigida, levette aggiuntive, chiave di controllo della tensione della levetta, dock di ricarica, cavo USB-C, d-pad aggiuntivo, controller Elite, quattro pulsanti paddle rimovibili

Compatibilità

  • Xbox One, PC con Xbox Wireless / Xbox Wireless Dongle o Bluetooth, dispositivi Android con Bluetooth (non ancora iOS)

Connessioni

  • Bluetooth, audio da 3,5 mm, ricarica USB-C

Prezzo

  • Attorno ai 180€

La geniale custodia

La custodia per il trasporto è stata completamente rivista, nonostante possa sembrare identica ad una prima occhiata. Viene fornita con un piano magnetico progettato per mantenere il dock di ricarica in posizione se si preferisce caricare il controller direttamente dalla custodia. Per adattarsi ha anche un’elegante porta di gomma sul retro in modo da poter passare il cavo.

Potrà sembrare una feature di poco conto, ma lasciare in carica il nostro pad protetto nella sua bella custodia, considerando il prezzo, non è una cosa stupida (lo conferma uno che ha un bambino di 2 anni che come sport preferito ha quello di lanciare tutto quello che trova).

Addio AA

Sembrava veramente che Microsoft non abbandonasse mai le classiche batterie AA, ma invece anche a Redmond si sono dovuti arrendere ed adottare una batteria interna ricaricabile non sostituibile. Anche qui ci sentiamo di approvare la scelta, oltre al prezzo che sarebbe lievitato ulteriormente per comprare la batteria ricaricabile, avremo un’assurda durata della batteria di 40 ore per questo nuovo controller.

Se qualcuno volesse avanzare l’idea che siano approssimative durante i nostri test, più di una settimana, ci siamo chiesti più volte quando avremo dovuto ricaricare il Pad. Non abbiamo calcolato al minuto ma le quaranta ore menzionate sono vicinissime alla durata reale. Il controller è finalmente dotato di USB-C elemento atteso e necessario per questa nuova versione.

Ergonomia e qualità al top

Oltre alla ricarica, la maggior parte dei miglioramenti del controller sono i perfezionamenti delle funzionalità esistenti che avevamo sull’S2 precedente, con quella che sembra una costruzione molto più compatta e densa. Piuttosto che un semplice stampo di forma, le nuove impugnature in gomma sono fissate con un nuovo processo di legame chimico che le rende solide e, molto probabilmente, durature.

Siamo molto fiduciosi che nel tempo, anche dopo qualche migliaia d’ore di utilizzo, non incapperemo in spiacevoli inconvenienti. Il fatto che le impugnature avvolgono le impugnature intere, anziché solo sul retro, conferiscono una sensazione più piacevole in mano. I materiali utilizzati sono semplicemente fantastici al tatto, anche se la morbida plastica nera opaca attira le impronte digitali macchiandone facilmente la superficie. Consigliato evitare di mangiare cibi unti e poi impugnare il pad potrebbe risultare complicato pulirlo.

Nel primo Elite i pulsanti dorsali si usuravano in fretta, anche qui il team di Xbox sembra aver messo le cose a posto risultando più forti allo sforzo continuo del precedente. Le levette e il tasto direzionale hanno gli stessi potenti magneti per tenere tutto in posizione ed è facile e veloce sostituirle. Le palette sembrano avere più il giusto “gioco”, con ganci più profondi per evitare spostamenti accidentali.

I trigger hanno anche un po’di texturing, che fornisce una sensazione leggermente più tattile. L’Elite Series 2 ha sembra quindi aver mitigato la maggior parte dei difetti della prima versione, ma solo un uso intenso potrà confermare o meno queste prime ma intense sensazioni.

Nuove funzionalità?

Oltre al dock di ricarica e la batteria interna, molte delle nuove funzionalità della Serie 2 sono nascoste all’interno del controller stesso. Le fasi di blocco dei trigger sono passate da due a tre passando dalla corsa completa ad un click al limite dello sfioramento.

Introdotta anche la possibilità di controllare la tensione delle levetta consentendoci di aumentare o diminuire la quantità di forza da esercitare per muoverle. Questo aspetto farà felice tutte le persone che vogliono avere diverse resistenze sulle due levette per una migliorare la precisione nella mira o resistenza durante la guida in giochi di corsa. Il microprocessore aggiornato nell’Elite S2 consente un maggior grado di combinazioni di tasti rispetto al precedente Elite. Ora potremo anche aggiungere funzionalità a livello di sistema ai paddle inversi, inclusi elementi come acquisizione e schermate Xbox e persino controlli TV se si ha configurato il sistema.

Al momento questa configurazione estrema è disponibile solo su Xbox One, ma potrebbe arrivare presto anche su PC Windows. Il nuovo Elite S2 consente anche di creare tre profili di configurazione personalizzati rispetto ai due della precedente versione. Questi sono attivabili con un pulsante al centro del controller ed identificabili grazie ad un indicatore luminoso per ciascun profilo.

Perché acquistare Xbox Elite Controller Series 2? Se vuoi tanto, paghi tanto…

Partendo dal concetto che ognuno spende i propri soldi come meglio crede Xbox Elite Controller Series 2 è senza ombra di dubbio il top gamma dei pad in circolazione per Xbox e PC.

Il costo di questo pad vale quando una console scontata, ma quello che avremo tra le mani sarà un device che non ha eguali. L’Elite Series 2 è un prodotto premium sotto ogni punto di vista, anche nel prezzo, e stara a noi ed alla nostra coscienza giudicarne l’acquisto. I pad standard Microsoft garantiscono pur sempre un’ottima esperienza di gioco, il nuovo Elite ne garantisce una suprema. Aspettare possibili sconti potrebbe essere saggio, ma sicuramente dovremo aspettare il primo giro di boa prima di veder calare il prezzo di questo piccolo gioiello tecnologico. Chiudiamo sottolineando il fatto  che l’Elite S2 sarà pienamente compatibile con la futura console al momento conosciuta come Project Scarlett.

Xbox Elite Controller Series 2: la giusta evoluzione ultima modifica: 2019-11-08T10:00:44+01:00 da Jena Plissken

2 Comments

  • Reply
    Mirko
    08 Nov 2019

    Spendi molto di più a ricaricare la batteria ogni volta piuttosto che a sostituire le care vecchie AA. Oltre al fastidio di avere un’altra cosa da ricaricare..

  • Reply
    Jena Plissken
    08 Nov 2019

    Ciao Mirko,
    La ricarica è in linea con gli altri controller Microsoft. forse leggermente di piú, ma la durata totale compensa anche la mancanza delle classiche batterie AA…

Rispondi