Giochi Indie Recensioni Giochi PC & Console

Urtuk: The Desolation – Recensione6 minuti lettura

Urtuk: The Desolation

Con grande soddisfazione possiamo dire di essere stati i primi in Italia, e molto probabilmente al mondo, a renderci conto sin da subito del grandissimo potenziale posseduto da Urtuk: The Desolation, l’opera prima dei Mad Sheep Studios. Sin dai suoi primi passi mossi su itch.io, nel lontano 2018, abbiamo seguito assiduamente lo sviluppo di questo curioso RPG a turni. Ed ora, a lancio avvenuto, orgogliosi come un padre al diploma del figlio, possiamo tranquillamente affermare che Urtuk: The Desolation ha superato a pieni voti ogni nostra aspettativa.

Uno stile unico

Urtuk: The Desolation è dotato prima di tutto di un art design talmente unico da metterlo già su un gradino più in alto rispetto a titoli simili. Uno stile crudo, mostruoso ed ispirato in cui si, è possibile vedere una certa affinità con lo stile di The Witcher e Darkest Dungeon ma che è dotato, in realtà, di uno spirito unico. Potersi staccare finalmente dal solito comparto grafico trito e ritrito è come la manna dal cielo. Diciamo “ciao, ciao” agli occhioni giapponesizzanti e diamo il benvenuto a creature varie e dal design unico ed inquietante.

Urtuk: The Desolation yesterday today
Urtuk: The Desolation: 2018 vs 2021

Se già state pensando che “un libro non va giudicato dalla copertina” tranquilli: il contenuto di Urtuk: The Desolation eguaglia, se non supera, le apparenze. Il gameplay infatti non solo si presenta complesso, ricco di spunti e dotato di un ritmo incalzante, ma è così ben strutturato che non ci siamo mai trovati a pensare “oddio l’ennesimo combattimento”. Ogni incontro, ogni mossa, ogni scelta, cambia di volta in volta, e ad ogni turno un passo falso potrebbe decretare la fine di uno dei nostri compagni o di tutto il party.

Urtuk: The Desolation battle

Il team di mercenari che Urtuk guiderà alla ricerca della cura alla sua misteriosa malattia, gentile dono del folle alchimista di cui è stato vittima per anni, è composto da eroi ognuno con la sua classe specifica. Sebbene all’avvio della partita sarà possibile scegliere i primi due compagni di viaggio, durante le nostre peregrinazioni potremo arruolare nuove leve, acquistando i servizi di poderosi mercenari, salvando un personaggio da una situazione spinosa o tramite altri eventi.

monsters

Mutageni e mutanti

Di battaglia in battaglia i nostri compagni di viaggio diventeranno man mano più potenti, ottenendo punti con cui potenziare le loro caratteristiche ma sbloccando anche nuovi talenti. Sarà per esempio possibile che un mercenario scopra di essere particolarmente portato a combattere un determinato tipo di nemico, ottenendo così bonus all’attacco e/o al danno arrivando persino a raddoppiare il numero di attacchi effettuabili. Questi talenti, tanto numerosi quanto vari, se usati nel modo migliore potranno fare la differenza tra la vita e la morte.

abilities

Altro elemento molto interessante del gioco sono i mutator. Queste sostanze mutagene, estraibili dai cadaveri dei nemici a costo di essenza vitale, possono modificare gli attributi dei nostri eroi e, in alcuni casi, potranno fornire nuove abilità o modificare quelle già in loro possesso. Utilizzando una sostanza mutagena a lungo potremo assorbirne gli effetti rendendoli perenni. Come se non bastasse i mutator possono essere resi ancora più potenti attraverso particolari reliquie o fondendo insieme mutator simili.

Urtuk: The Desolation invetory

Chi cerca trova. Forse.

In Urtuk: The Desolation è presente anche una parte di “farming”: dopo ogni scontro otterremo risorse essenziali alla nostra sopravvivenza: armi, mutageni e materie prime. Il trilium ci permetterà di comprare oggetti e assoldare mercenari, il sangue e l’alcol di creare la preziosissima medicina, unico rimedio per riportare in vita un caduto, e l’essenza vitale ci permetterà invece di estrarre i mutageni dalle creature cadute in battaglia.

price

Per aumentare le nostre scorte potremo inviare anche uno degli eroi in missione, sperando che non torni ferito e a mani vuote. Dovremo quindi trovare il giusto equilibrio per non rimanere a corto di elementi utili senza, però perdere troppo tempo e lasciare che la nostra malattia evolva incontrollata.

Urtuk: The Desolation è pieno zeppo di battaglie epiche

Come tutto il resto, anche gli scontri sono una gioia. Battaglie ed eventi di diverso genere che mantengono ogni run diversa dalla precedente. Gli scenari interattivi ci permettono di provare nuove strategie con cui aver la meglio sulle forze nemiche. Potremo per esempio usare l’abilità del giavellottista e modificare il terreno a nostro vantaggio per colpire il nemico dall’alto, o potremo spingere i nemici contro uno degli elementi dello scenario come spuntoni, sabbie mobili e molto altro.

Urtuk: The Desolation map

Determinate unità ci forniranno fuoco di supporto, altre potranno intercettare un attacco nemico con i loro scudi e proteggere i nostri alleati. Anche in questo caso dovremo però soppesare ogni nostra scelta. Infatti ogni azione affaticherà i nostri uomini, e dovremo quindi decidere quando agire e quando riposare un turno, per non rimanere immobilizzati sotto gli attacchi nemici.

fight

Un must have

Nonostante quanto detto fin’ora, Urtuk: The Desolation è un titolo vastissimo e molto elaborato, e solo provandolo potrete goderne a pieno e carpirne ogni sfaccettatura. I vari aspetti di Urtuk: The Desolation sono perfettamente armonizzati tra di loro e in grado di regalare un’esperienza di gioco eccezionale, cosa più unica che rara di questi tempi. Urtuk: The Desolation è al contempo accattivante, divertente, impegnativo e gratificante. Se amate gli RPG a turni complessi, divertenti e con un art design unico, non potrete assolutamente farvi scappare questo “piccolo” gioiello del genere.

Urtuk: The Desolation - Quando gli sviluppatori mantengono le promesse

Il titolo dei Mad Sheep Studios è uno dei migliori RPG/strategici a turni degli ultimi anni. Urtuk: The Desolation è l'ennesima riprova di come il mondo Indie sia capace di sfornare titoli estremamente complessi e accattivanti in grado di rivaleggiare, se non superare, le produzioni “tripla A”. Urtuk: The Desolation non solo mantiene le promesse fatte ma le supera enormemente, presentandosi come un titolo dalle mille sfaccettature ed estremamente intrigante.

9
Urtuk: The Desolation:
9
Urtuk: The Desolation – Recensione6 minuti lettura ultima modifica: 2021-04-01T16:00:00+02:00 da Arka

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *