Aspettando L'editoriale dei Gamers

Top 10 Boss nei Soulsborne10 minuti lettura

Copertina della Top 10 Boss dei Soulsborne

Inganniamo l’attesa di Elden Ring con una personale Top 10 Boss nei Soulsborne, i cinque giochi souls-like di From Software.

Spieghiamo meglio la Top 10 Boss

Come scritto in precedenza, i videogiochi che prendiamo in considerazione sono i soulsborne che, per chi non fosse pratico di questi termini tecnici, comprendono i seguenti giochi: Demon’s Souls, la trilogia di Dark Souls e Bloodborne. La classifica verrà stilata dal sottoscritto. I parametri che prenderò in considerazione saranno due: qualità della boss-fight e estetica del boss.

10 – Cavaliere della Nebbia

Partiamo con uno dei pochissimi boss veramente degni di nota nel quasi apocrifo secondo capitolo della Dark Souls Saga. Raime, conosciuto ai più come il Cavaliere della Nebbia, era uno dei due cavalieri più famosi al servizio di Re Vendrick. Purtroppo è stato inserito nel secondo DLC, Crown of the Old Iron King, e non era presente nel gioco base. Per quanto riguarda la bossfight: nella prima fase imbraccia una spada lunga ed il suo celeberrimo Spadone della Nebbia, per poi passare alla seconda fase in cui rinfodera la spada, potenzia lo Spadone e continua più portentoso che mai.

Cavaliere della Nebbia - Top 10 Boss

Non è velocissimo, ma compensa con la potenza degli attacchi. L’arena in cui combatte, piena di cenere, crea un bicromatismo mozzafiato con lo Spadone potenziato. Peccato per la colonna sonora, che è quella con meno spessore tra quelle in questa Top 10 Boss. Tuttavia, per le caratteristiche appena elencate e per la peculiarità di essere un guerriero caduto (tipica nei souls), si merita di essere inserito in questa classifica.

9 – Danzatrice della Valle Boreale

Scaliamo piano piano la vetta, al nono posto troviamo uno dei boss esteticamente più accattivanti di Dark Souls III. Nella sua prima fase impugna una sola spada, gli attacchi sono pericolosi, ma leggibili. Una volta ferita fino a metà vita, estrarrà una seconda spada, con caratteristiche antitetiche. Oltre al dual wielding, cambia anche leggermente stile di combattimento, perdendo la presa, ma acquisendo il suo iconico attacco: il volteggio con le due lame. È qui che il nome spiega perfettamente il suo stile di combattimento.

Danzatrice della Valle Boreale - Top 10 Boss

Col volteggio, inizia a danzare lungo tutta l’arena, con attacchi veloci e letali. Fuggire da questo attacco non è impresa facile, anzi. Un’altra peculiarità che la rende degna dell’inserimento in questa lista, è la possibilità di affrontarla in due fasi ben distinte del gioco, in early-game ed in end-game. Anche l’estetica dell’arena, che prende fuoco, e la colonna sonora, sono due caratteristiche degne di nota della boss-fight.

8 – Sir Alonne

Qui lo dico, Sir Alonne è il mio boss preferito di Dark Souls II. Per me si merita l’ottavo posto per vari motivi. Innanzitutto, bisogna spendere qualche parola sull’arena, con un pavimento lucidissimo che rispecchia tutta l’area. Va sottolineata anche l’aggressività che fa da precursore a quelli che saranno i boss del videogioco successivo della saga. Esteticamente non ci sono molte parole da spendere, è bellissimo, con la sua armatura, l’elmo e l’enorme katana ad accompagnarlo.

Sir Alonne - Top 10 Boss

La vera chicca, però è un’altra. In caso riuscissimo a ridurgli la vita al 30% circa senza mai essere colpiti da un suo fendente, sbloccheremmo un’animazione di morte unica: Alonne rivolterà la lama della sua spada verso di lui e commetterà seppuku. Il guerriero più onorevole di questa Top 10 Boss.

7 – Cavaliere Artorias

Il Camminatore degli Abissi solo alla settima posizionie? Sì, mi piange un po’ il cuore, ma secondo me ci sono altri 6 boss che meritano maggiormente. Comunque sia, il suo move-set è impressionante, calcolando che sta combattendo con la sua mano debole. Scatta, salta, affonda, tutto ad una velocità sorprendente per trovarsi solo in Dark Souls. Dopotutto lo sappiamo che il DLC contiene i boss più prorompenti di tutto il primo capitolo.

Artorias - Top 10 Boss

A differenza di quasi tutti gli altri nemici in questa classifica, non possiede una vera e propria seconda fase. Tuttavia, la sua modalità berserker è tanto iconica quanto pericolosa, non a caso interromperla è quasi obbligatorio.

6 – Fiammeggiante

Unico boss di questa lista appartenente a Demon’s Souls. Perché l’ho scelto? Semplice, innanzitutto è uno dei pochissimi boss di questo gioco che non possiede un enigma ambientale da risolvere. Inoltre, lo considero un precursore dei boss che verranno incontrati nei successori spirituali di questo videogioco, in particolare Dark Souls III.

Fiammeggiante - Top 10 Boss

In effetti, il Fiammeggiante è il nemico più aggressivo che possiamo incontrare durante la nostra avventura a Boletaria, nonché uno con i move-set più vari e pericolosi. Pericolosità che deriva soprattutto dalla velocità dei suoi attacchi e allo stesso tempo della loro potenza.

5 – Gehrman il Primo Cacciatore

Ed eccoci giunti nella seconda metà di questa Top 10 Boss, la più succosa e ricca di ciccia. Al quinto posto ho voluto inserire il primo boss appartenente a quel capolavoro quale è Bloodborne che troviamo nella classifica, che altri non è che il boss finale di quest’opera: Gehrman. La boss-fight è spettacolare, il nostro troppo presto ritenuto zoppo cacciatore è una minaccia non indifferente. Possiede due fasi di combattimento, durante la prima utilizza una bellissima falce, con la quale volteggia a mezz’aria scagliandosi contro di noi.

Gehrman - Top 10 Boss

Nella seconda fase, impugna nella mano sinistra una pistola, grazie alla quale è in grado di fare i parry. Al contempo, se riusciamo a trovare il giusto tempismo, saremo anche noi in grado di parare i suoi micidiali colpi ed effettuare un contrattacco. In merito all’arena, non posso che spendere parole all’acqua di rosa, così come la colonna sonora, epica, degna di un boss finale.

4 – Guardiani dell’Abisso

Reimmergiamoci un’altra volta nel terzo capitolo della Dark Souls Saga per incontrare, al quarto posto della classifica, i Guardiani dell’Abisso. Tralasciando le spettacolari cut-scene pre-boss-fight e pre-seconda fase, questo (anzi, questi) boss è tra quelli che più mi ha colpito nel complesso in Dark Souls III. Sarà l’eco di Artorias, sarà il move-set molto peculiare, non a caso vengono goliardicamente definiti “ballerini”, sarà l’unicum di un boss che combatte sé stesso durante lo scontro, in particolare nella prima fase.

Guardiani dell'Abisso - Top 10 Boss

Durante la seconda fase, la boss-fight diventa un pochino meno frenetica, dato che dovremo confrontarci con una sola minaccia, pur pericolosa. Anche l’arena ha un peso specifico molto grande, con i vari corpi caduti dei Guardiani sparsi per tutta la stanza. Ultima nota di merito è la soundtrack, che sicuramente rende giustizia a tutto ciò che ho precedentemente elencato.

3 – Lady Maria

L’allievo supera il maestro. Come in Bloodborne, così in questa Top 10 Boss. Il capolavoro a tema gotico di From-Software ha nel DLC The Old Hunters il suo picco, sia a livello narrativo, sia per quanto riguarda alcuni boss, tra i migliori di tutto il gioco. A guadagnarsi il gradino più basso del podio è proprio uno di questi: Lady Maria. A detta di molti è uno degli scontri più cinematografici di tutti i souls-like. Il suo move-set, per naturalezza e fluidità nei movimenti, è paragonabile alla Danzatrice, anche se si tratta di un combattimento totalmente differente.

Lady Maria - Top 10 Boss

Anche lei è dotata di due fasi: durante la prima utilizza “semplicemente” due lame. Durante la seconda, dopo essersi trafitta dalle stesse, diventa ancor più pericolosa, vista l’infusione delle armi col suo stesso sangue. Il move-set cambia radicalmente, diventando più imprevedibile e pericolosa. Per quanto riguarda la colonna sonora, non posso che lodarla con tutto me stesso. Lode al compositore di Bloodborne!

2 – Anima di Tizzoni

Uno è tutto, tutto è uno. Se si potesse riassumere questo boss in una massima, Full Metal Alchemist giungerebbe in nostro soccorso. Mi spiego meglio. L’Anima di Tizzoni racchiude, nel suo move-set, tutto quanto. Ci sono più di due semplici fasi, il combattimento è strutturato in maniera tale che il nemico cambi arma molto rapidamente. Inizieremo a fronteggiarlo con uno spadone, per poi proseguire, semi-randomicamente, con tutti gli altri tipi di arma, dalle spade ricurve alle lance, passando per catalizzatori di stregonerie e piromanzie.

Anima di Tizzoni - Top 10 Boss

Durante quella che possiamo definire l’ultima fase, in cui la colonna sonora raggiunge vette inesplorate in precedenza nella Dark Souls Saga, ripescando le note del pianoforte della soundtrack di Gwyn, il nostro boss finale si aiuta con dei miracoli del sole. Il tutto, accompagnandosi dal suo famigerato Spadone del Vincolo del Fuoco. C’è altro che posso aggiungere per convincervi di questo secondo posto nella Top 10 Boss? Se sì, fatemelo sapere.

1 – Ornstein & Smough

Ci siamo, abbiamo raggiunto il gradino più alto del podio. È il culmine, il picco, la vetta, la summa, il non plus ultra della classifica che, a mio parere, rappresenta la Top 10 Boss dei Soulsborne. Sarò mainstream, ma non posso negare che Ornstein e Smough siano la boss-fight meglio riuscita tra tutti questi giochi. Oltre alla colonna sonora, quasi inarrivabile, oltre all’arena, le cui colonne possono essere distrutte durante il combattimento, ci sono alcune caratteristiche che nessun boss è mai riuscito a eguagliare.

Ornstein & Smough - Top 10 Boss

La prima, è ciò che nessuna boss-fight con due o più nemici è mai riuscita a replicare, vale a dire l’intelligenza artificiale che caratterizza il combattimento. Ornstein e Smough hanno un’IA unica che decide quale dei due mostri far attaccare, senza che si sovrappongano. La seconda, è che, a seconda di quale nemico sconfiggiamo per primo, avremo una fase differente ed un drop differente, in funzione, appunto, di chi lasciamo vivo.

Secondo voi ho dimenticato qualcuno? Pensate che qualche boss non debba avere il privilegio di stare in questa classifica? Fatemelo sapere!

In attesa di Elden Ring…

Come detto all’inizio, questa Top 10 boss nasce anche con l’intento di ingannare l’attesa del rilascio di Elden Ring. Qualora vogliate approfondire alcune questioni riguardanti il gioco, vi consiglio di dare un’occhiata ai nostri precedenti articoli riguardante il prossimo gioco firmato From Software:

Top 10 Boss nei Soulsborne10 minuti lettura ultima modifica: 2021-10-06T16:00:00+02:00 da Fcfrank

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *