Anteprime Giochi PC & Console Giochi Indie Recensioni Giochi PC & Console

They are Billions – Recensione Early Access

They Are Billions

They are Billions è un RTS che non ti aspetti. Trae ispirazione da colossi del genere, ma spiazza per alcune innovazioni davvero interessanti

Sono miliardi …

They are BillionsNumantian Games, dopo essersi cimentati con l’RPG Lords of Xulima, sono pronti per stupire ancora con l’approdo di un RTS leggero ma dal grande potenziale.

Rilasciato in versione Early access su Steam nel Dicembre 2017, They are Billions alterna meccaniche consolidate ad innovazioni indubbiamente da registrare ma per nulla scontate ed avvincenti.

Si tratta appunto di proteggere un centro cittadino dall’annientamento per mano di famelici zombie. La base ricorda molto i capostipiti del genere, come Cossacks e Age of Empires, che richiede molta attenzione su dove muovere le prime mosse, in quanto ogni errore sarà pagato molto caro.

Rispolverando tetris …

Pronti via ci si ritroverà a fronteggiare la minaccia zombie armati solo di 5 unità militari e un centro cittadino da difendere. Avremo risorse fondamentali da estrarre dal territorio circostante, e spazi sempre più ridotti da occupare con le strutture fondamentali per l’economia dell’insediamento.

They Are Billions

Sarà importante saper “incastrare” le prime fondamentali strutture in una spazio relativamente ridotto, in moda da risparmiare, nelle prime fasi, sulla difesa. E concentrarsi su investimenti più improntati alla crescita dell’insediamento, espandibile attraverso strumenti appositi che aumentano il territorio colonizzabile.

 

Fin da subito ci si potrà cimentare nell’esplorazione del circostante ma con estrema cautela. Con l’esplorazione si potranno trovare giacimenti di materie prime fondamentali, specialmente nei primi minuti di gioco. Il rischio sarà sempre quello di attirare troppo l’attenzione degli infetti, che d’istinto seguiranno gli esploratori. La conseguenza più ovvia sarà quella di attirare la minaccia nei pressi dell’insediamento. Sarà vitale tutelare le proprie fatiche da questi imprevisti che possono costare anche un’intera partita.

They Are Billions

Una sfida non banale …

Per quanto appaiano banali le meccaniche, e consolidate le soluzioni, They are Billions sa mettere il giocatore in seria difficoltà. Difatti basta una minima falla nelle difese per gettare al vento ore di gioco. Se l’orda guadagna un varco tra le mura di difesa, sarà difficilissimo arginare i danni. Gli zombie si muovono veloci e hanno una discreta resistenza ai colpi delle guardie. Resistenza che varia anche in base alla razza dell’infetto che avremo di fronte.

Il gioco si comporta molto bene e rimane stabile anche con un numero impensabile di figure a schermo. Qualche minimo rallentamento quando lo schermo è zeppo di figure in movimento, ma rimane un fenomeno molto raro e comunque trascurabile.

Cosa manca?

Su tutto manca la possibilità di salvare i progressi a piacimento. Il gioca salva in automaticamente ogni tot tempo oppure uscendo dalla partita.. Questa mancanza si riflette sul gameplay, in quanto si rischia di perdere la possibilità di progredire in un partita promettente per un banale errore risolvibile con un respawn. Dato che il rischio è quello per cui il sistema salvi quando ormai la situazione è compromessa.

They Are Billions

Manca profondità nella gestione delle strutture per l’estrazione delle risorse. Sarebbe interessante introdurre un upgrade delle strutture, in modo da risparmiare spazio e ampliare la micro-gestine delle strutture.

Manca la lingua italiana, ma lo sviluppatore ha promesso che nei prossimi mesi saranno introdotte nuove lingue.

They are Billions

Si trova su Steam a 22.9€ e su Humble Bundle Store , e permettetemi di dire che è estremamente raro trovare un early access così solido e godibile all’avvio. Vero DayZ Standalone? Non vi resta che una prova su strada, fiduciosi che lo sviluppo proceda e risolva quel paio di banalità da rivedere.

Seguici su Steam Curatori

 

 

 

Un RTS Solido e divertente

Stupisce per la sua solidità e per le figure a schermo sostenute. Lo stile fumettistico gli dona una veste gradevole e mai noiosa. Davvero un ottimo lavoro!

7.5
They Are Billions:
7.5
They are Billions – Recensione Early Access ultima modifica: 2018-01-11T11:27:26+02:00 da Giganico

Rispondi