Awards e Conference Giochi Indie

Safari Awards 2018

SafariAwards GOTY

Siamo giunti alla fine di un anno straordinario per il mondo videoludico e, come di consueto, è ora di tirare le somme. In questo articolo troverete, divisi per categoria, i migliori titoli che ha giocato la redazione quest’anno e scoprirete cosa ci ha colpito di più e cosa, invece, ci ha delusi particolarmente. SPOILER ALERT: Red Dead non vince tutto.

Miglior Grafica

God of War

God of War

Sono usciti numerosi giochi estremamente rifiniti e non possiamo non citare Detroit: Become Human, Red Dead Redemption 2 e Battlefield V (uno dei pochi giochi a sfruttare la tecnologia RTX di Nvidia) ma il titolo quest’anno va a God of War. Come detto, aveva una bella concorrenza, ma secondo noi, a livello di puro dettaglio grafico, è imbattibile e soprattutto setta degli standard difficilmente raggiungibili anche su PC.

Miglior Comparto Artistico

Unravel 2

Unravel 2

Bello il West di Red Dead Redemption 2 e bella la Detroit futuristica di Detroit: Become Human, ma come dire di no a dei gattini di lana? Abbiamo trovato che Unravel 2 fosse un vero e proprio quadro in movimento. Bello anche solo da vedere, è estremamente curato e toccante. Crediamo sinceramente che il suo valore trascenda il medium videoludico.

Miglior Colonna Sonora

Red Dead Redemption 2

Red Dead Redemption 2

Potreste mai immergervi nel vecchio west, senza la giusta colonna sonora? La colonna sonora di Red Dead Redemption 2 è calzante e accompagna bene l’azione in ogni situazione. Si potrebbe quasi dire che, più che accompagnare la progressione degli eventi, la descrive.  Convincente e corposa, la si continua a sentire anche a console spenta.

Miglior Storia

Detroit: Become Human

Detroit: Become Human

Gli androidi possono provare sentimenti? Possono essere equiparati agli umani? Sono le nostre emozioni a renderci umani o, un giorno, l’unica differenza tra noi e un’intelligenza artificiale sarà il sangue che ci scorre nelle vene? Una storia di fantascienza di alto livello con le classiche domande etiche a corredo, come poteva, Detroit: Become Human, non vincere in questa categoria? Si tratta di una storia interessante che fa riflettere e ci mette davanti alla nostra stessa moralità. Non siamo solo noi che giochiamo con il gioco, è anche il gioco a giocare con noi.

Miglior Action-Adventure

Marvel’s Spider-Man

Marvel's Spider-Man

Qui non c’è partita: Marvel’s Spider-Man è uno dei migliori action-adventure che si siano mai visti. Responsivo, divertente e con una libertà di movimento mai vista prima. Il combat system è simile ai vari Batman, ma aggiunge il combattimento aereo e fa la differenza. Non è il più originale, ma offre un’azione che ha pochi paragoni.

Miglior Horror

Remothered: Tormented Fathers

Siamo lieti di assegnare il titolo di miglior horror ad una piccola perla italiana: Remothered Tormented Fathers. Finalmente siamo davanti ad un horror che non si basa sugli onnipresenti jumpscare che ormai permeano e impoveriscono il genere. Bella storia, bei personaggi e belle musiche. Abbiamo apprezzato particolarmente la capacità di costruire un climax ascendente senza mezzucci (come i sopracitati jumpscare).

Miglior Avventura Grafica

Detroit: Become Human

Quantic Dream è una delle poche case che punta ancora su questo genere e per fortuna, aggiungerei. Una bella storia fin dalle premesse, che può prendere la piega che vuole il giocatore e si ramifica come mai prima d’ora. La concorrenza è praticamente inesistente, ma bello com’è, probabilmente Detroit avrebbe vinto comunque.

Miglior Sparatutto

Battlefield V

Battlefield V

Un feedback delle armi ben diversificato e un’ambientazione ben riuscita collocano Battlefield V sul gradino più alto del podio per quanto riguarda gli sparatutto. Ciò che colpisce più di tutto è l’atmosfera che DICE riesce a creare fin dai primi minuti, instillando in noi la consapevolezza che la guerra non è un gioco. Serio ma non serioso, realistico ma non simulativo. È esattamente il “giusto mezzo”.

Miglior GDR

Pillars of Eternity II

Pillars of Eternity II

Pillars of Eternity II vince il premio di miglior gdr perché è esattamente come un buon gdr dovrebbe essere: pulito, coinvolgente e al passo con i tempi. La storia in particolare riesce ad appassionare e tiene incollati allo schermo anche per diverse ore e va apprezzato lo sforzo fatto dagli sviluppatori per accontentare sia i nostalgici che i neofiti: meccaniche gdr classiche ma accessibili a tutti.

Miglior Gestionale

Two Point Hospital

Two Point Hospital

Erede di Theme Hospital, ne riprende l’atmosfera unica e modernizza alcune meccaniche. La sua grande forza è la mole di contenuti: nelle giuste mani è un gioco infinito.

Miglior Strategico

Battletech

Battletech

Uno strategico a turni sulla falsa riga di X-COM, ma con i mech. Battletech, grazie ad un perfetto equilibrio tra le componenti gestionale e strategica, ci ha stupiti non poco.

Miglior Sportivo

Fifa 19

Fifa 19

Fifa 19 è troppo veloce e ha un’AI rivedibile, ma ci sentiamo di premiare l’atmosfera che questo gioco riesce a creare. In particolare, la Champions League è davvero emozionante e trovarsi a vincere la Champions con la propria squadra del cuore non ha prezzo. Va detto poi, che anche “Il Viaggio” ha fatto un salto in avanti considerevole.

Miglior Puzzle-Platform

Unravel 2

Unravel 2

Già nel primo capitolo si erano viste belle cose ma Unravel 2 è arricchito da una coop che aggiunge una serie di nuove e interessanti soluzioni di gameplay. Per noi è un gioco originale e divertente che merita a mani basse questo titolo.

Miglior Survival

Metal Gear Survive

Metal Gear Survive

Anno magro per il genere, dunque assegniamo il titolo ad un gioco discreto che mutua diverse (solide) meccaniche da Metal Gear Solid e aggiunge una buona componente survival.

Miglior Coop

A Way Out

A Way Out

I giochi con la coop in locale ormai si contano sulle dita di una mano, quindi questo A Way Out è una vera rarità. Il gioco è interamente in split screen, anche se giocato online. Azione e avventura, ma soprattutto una componente cooperativa fondamentale che setta un nuovo standard per i giochi cooperativi. Difficile non dargi il titolo.

Miglior Picchiaduro

Soul Calibur VI

Soul Calibur VI

Picchiaduro solido e divertente che darà non poche soddisfazioni agli amanti del genere. In particolare abbiamo apprezzato la possibilità di creare il nostro personaggio.

Miglior Indie

Deep Rock Galactic

Deep Rock Galactic

Per noi questo premio va a Deep Rock Galactic, un titolo che ha saputo prendere il meglio degli fps hero e mescolarlo a ciò che ha reso grande Minecraft. Bello da vedere e divertente da giocare, soprattutto in compagnia.

Miglior Indie Personale

Gioco dell’anno

Red Dead Redemption 2

Potremmo stare ore ad elogiare ogni caratteristica di questo capolavoro, ma una su tutte lo mette ad una spanna di distanza da ogni concorrente: il realismo. Non parliamo tanto di grafica o di animazioni (che pure sono sbalorditivi) bensì dell’evoluzione del mondo di gioco, delle azioni e delle reazioni provocate. Si ha davvero la sensazione di essere nel vecchio west.

Flop dell’anno

Kingdom Come: Deliverance

Kingdom Come Deliverance

Questa è stata una bella lotta e fino all’ultimo sembrava doverla spuntare Fallout 76 (che ha portato la morte nel cuore di tutti noi), tuttavia Kingdom Come: Deliverance è una grande novità e come tale era attesa. Un’ esperienza su binari piena di bug non è esattamente ciò che ci era stato promesso.

Miglior Sotware House

Rockstar Games

Contestualmente al premio per Red Dead Redemption 2, ci sentiamo di dare il titolo di software house dell’anno a Rockstar. È vero che ha avuto un paio di cadute di stile, ma vogliamo premiare chi è riuscito a creare un prodotto che trascende il medium videoludico e resterà, con ogni probabilità, una pietra miliare del mondo dell’intrattenimento multimediale.

Gioco più atteso

Cyberpunk 2077

Cyberpunk 2077

Non sappiamo se potremo metterci le mani già nel 2019, ma per quello che abbiamo visto finora, Cyberpunk 2077 è di gran lunga il gioco che ha generato in noi più attesa. Speriamo che CD Projekt Red ci faccia avere notizie al più presto!

Safari Awards 2018 ultima modifica: 2018-12-16T21:00:04+02:00 da Sittingbull

Rispondi