Giochi Indie Recensioni Giochi PC & Console

Recensione Ritual: Crown of Horns

Recensione Ritual: Crown of Horns
Tempo di lettura: 2 minuti

Ritual: Crown of Horns è uno shooter con visuale dall’alto molto classico nelle sue meccaniche di gameplay. Un’ambientazione fantasy Western incornicia una trama che di allontana leggermente dai canoni della categoria.

Lo studio indipendente Draw Distance ha precedentemente lavorato anche al buon Serial Cleaner, e questa volta ci propone un titolo tradotto in Italiano nei menù e sottotitoli.

Difendere la strega

Ritual: Crown of Horns ha una storia molto semplice da raccontare, atta prevalentemente a giustificare l’unica e ripetitiva modalità di gioco con cui andremo a cimentarci.

Recensione Ritual: Crown of Horns

Vestiremo i panni di un agente governativo che sarà obbligato dagli eventi a sottostare al volere di una potente strega. Nel corso delle partite saremo dunque chiamati a difendere la fattucchiera da ogni minaccia e creatura, mentre esegue un rituale al centro del dungeon. Sarà nostro compito liberare l’area da ogni mostro che converga verso la strega, e non sarà affatto semplice dato che l’avvento dei nemici è esponenziale in relazione al tempo trascorso.

Mouse e tastiera alla mano presto ci si ritroverà con le dita annodate, infatti lo stesso titolo consiglia l’utilizzo di un pad.

Si tratta in sintesi di sopravvivere ad una modalità orda a tempo. Oltre a sopravvivere però dovremo anche difendere la strega che se colpita troppe volte fallirà il rituale causando la sconfitta.

Recensione Ritual: Crown of Horns

Armi e ritagli …

Il sistema di shooting non invente nulla rispetto ai soliti capisaldi della categoria. Potremo portare fino a 3 armi in ogni missione, potendole variare in base all’accumulo di nemici e le svariate situazioni. La peculiarità di questo si sistema in Ritual: Crown of Horns è che; con il cambio dell’arma verrà ricaricata automaticamente quella non utilizzata. Inusuale in questo dettaglio quanto solito e ritrito negli altri. Oltre alle armi potremo sfoderare incantesimi e attacchi ad area contro le orde di mostri, grazie ai poteri diabolici forniti proprio dalla strega per consentirci una difesa più efficace nei suoi confronti.

Il sistema di ricarica degli incantesimi funziona grazie alle anime raccolte dopo ogni uccisione.

Recensione Ritual: Crown of Horns

Progressione e incremento abilità

Essendo un titolo suddiviso in missioni separate e selezionabili singolarmente, avremo la nostra HUB, dove scegliere l’equipaggiamento e potenziarlo. Inoltre in questo porto franco avremo la possibilità di discutere con alcuni personaggi e ottenere missioni, potenziamenti e nuovi incantesimi.

Niente di speciale

Ritual: Crown of Horns non riesce a innalzarsi in una categoria zeppa di ottimi titoli. Il gioco è immediato e divertente, ma reso frustrante dalla unica modalità di gioco che dopo poche partite fiacca l'entusiasmo e la volontà di proseguire. La storia è certamente di intuito, ma senza slancio alcuno e utile solo a giustificare una meccanica ripetitiva.

6.5
Ritual: Crown of Horns:
6.5
Recensione Ritual: Crown of Horns ultima modifica: 2019-11-19T17:00:03+01:00 da Giganico

Rispondi