Recensioni Giochi PC & Console

Rainbow Six Extraction – Recensione6 minuti lettura

RAINBOW SIX EXTRACTION

Il 20 gennaio è stato pubblicato il nuovo capitolo della fortunata serie di Ubisoft, Rainbow Six Extraction. Disponibile per Xbox (GamePass), Playstation PC, il nuovo FPS è ancora una delle serie cardine della azienda francese sino ad oggi. La community è ancora attiva, come si evince dal numero di giocatori di Rainbow Six Siege, che sino ad ora domina ancora su PC e console.

Rainbow Six Extraction adotta un approccio concettuale diverso rispetto alle precedenti produzioni avendo quale obiettivo principale la sopravvivenza. Esatto, questo capitolo, sebbene mantenga, quasi esclusivamente, le caratteristiche che hanno reso celebre la saga, aggiunge alcuni tratti survival che arricchiscono il gameplay notevolmente. Il titolo presenta un mondo diverso da quello attuale nel quale un mortale parassita alieno e numerosi alieni minacciano di ingoiare e cancellare l’umanità ed il(Rainbow Exogenous Analysis & Containment Team) il team che recluta operatori già conosciuto in Rainbow Six Siege. Il focus primario della squadra è combattere il parassita e ridurre la minaccia aliena prima che sia troppo tardi. Iniziamo.

SafariGames Italia Rainbow Six Extraction - Recensione Tom Clancy's Rainbow Six Extraction, FPS

Gameplay e PvE

Come accennato in precedenza, Rainbow Six Extraction aderisce al concetto di sopravvivenza come leitmotiv principale per il suo gameplay basandosi su vari contenuti PvE. Infatti, il titolo non smentisce le precedenti produzioni in tema e basa interamente la propria azione sul lavoro di squadra ma si stanca, ovviamente, dal PvP che era ed è il fulcro di Rainbow Six Siege. I meccanismi su cui si basa Extraction non divergono dalle precedenti versioni. Il modo di muoversi, le animazioni, i personaggi e le loro armi sono mantenuti invariati in questo titolo e, pertanto, la curva di apprendimento è ridotta sensibilmente. Per il videogiocatore che non ha mai avuto la possibilità o la voglia di apprendere le tecniche ludiche giocando ai precedenti titoli della serie, il gioco presenta un esaustivo tutorial offerto in modo da apprendere o affinare le meccaniche di gioco esistenti. La quasi totalità delle modalità che il titolo presenta richiedono la collaborazione con altre due persone al fine di formare una squadra composta da tre persone. Possiamo trovare diverse missioni: Hunt (missione per cacciare Archaean prima di affrontare una sfida con un boss), Serial Scan (classica missione di occupazione di un’area e resistenza alle numerose orde di nemici) o Rescue (missione di salvataggio di un operatore caduto in qualche precedente operazione). Il titolo propone delle zone e delle sottozone ma non spaventatevi, la logica del gioco è relativamente semplice. Infatti, ogni sottozona richiede parecchio tempo al fine di completarla ma il giocatore avrà la possibilità di richiedere una estrazione anticipata riuscendo ad accaparrarsi gli XP raccolti fino ad allora. Per avanzare alla sottozona successiva occorrerà individuare una camera d’aria collocata dal React appositamente. Varcata la stanza della camera d’aria, il gioco darà avvio alla successiva missione.

Come in Siege, l’obiettivo e gli Archaeans sono collocati in posizione casuale. Inoltre, la presenza di spazi angusti e stanze con parecchie vie di uscita rende parecchio complicato avvicinarsi al nemico senza aver precedentemente vagliato una strategia.

SafariGames Italia Rainbow Six Extraction - Recensione Tom Clancy's Rainbow Six Extraction, FPS

Entra, esci e livella, in compagnia ma anche da solo

In RS Extraction è presente un sistema di livellamento generale relativo al videogiocatore ed uno relativo a ciascun operatore in modo separato. Come accennato precedentemente, al termine di ogni sottozona, il giocatore ha la possibilità di terminare il round e tornare alla nostra base, intascandosi tutti i PE accumulati sino ad allora. E va da sé che se si sceglie, invece, di completare tutti gli obiettivi presenti nella mappa, si otterranno maggiori XP e la possibilità di sbloccare skin, mappe e operatori aggiuntivi. Per quanto attiene al livellamento del personaggio, si potranno sbloccare nuove armi o accessori per le armi aggiuntive da usare nel loadout.

Qualora, invece, si preferisse giocare da solo questo gioco offre anche la possibilità di scegliere una single-mode. Questa modalità consentirà di giocare esclusivamente da solo e, pertanto, senza IA. Tuttavia, ci sono diversi vantaggi che puoi ottenere quando giochi da solo. Quando si gioca in single player, gli attributi del nemico cambiano e si adattano al numero di giocatori, nonché al livello di difficoltà dell’obiettivo. Ho notato che quando giochi da solo, la quantità di XP guadagnati per salire di livello è molto più veloce che giocare con altre persone.

SafariGames Italia Rainbow Six Extraction - Recensione Tom Clancy's Rainbow Six Extraction, FPS

Una soluzione alla possibile ripetitività

Quanto illustrato, condito da un ritmo di gioco che si ripete in continuazione, potrebbe realmente stuccare e portare il giocatore ad annoiarsi. Tuttavia, il gioco presenta un modo per mantenere i giocatori interessati. Una volta che un operatore viene perso in battaglia contro gli Archaeans, questo viene automaticamente bollato come disperso e rimosso dal roster. E cosa succede ora? Gli operatori che si perdono in missione automaticamente vengono risucchiati in una schiuma che li trattiene in buone condizioni dalle minacce esterne, mentre vengono tirati dai nemici. Questo processo non richiede molto tempo, ma dovremo sicuramente essere pazienti, poiché il ritorno dell’operatore è realmente importante se vogliamo sceglierlo nella prossima partita.

SafariGames Italia Rainbow Six Extraction - Recensione Tom Clancy's Rainbow Six Extraction, FPS

E la qualità grafica?

Avendo di recente provato i precedenti titoli della serie, posso affermare con sicurezza che Rainbow Six Extraction presenta una qualità visiva più solida rispetto al suo predecessore. Gli effetti di luce, le trame e le particelle appaiono più realistici. Devo muovere una leggera critica relativamente ai modelli che Ubisoft ha progettato per i vari alieni. Il design del nemico non è così impressionante, avvicinandosi ad un asset generico; inoltre, non vi sono granché di nemici, riducendosi numericamente a circa 4/5 alieni. Il discorso prende una piega differente quando si incontrano i mostri Boss, i quali sono costruiti perfettamente, sia dal punto di vista grafico che ludico. Ovviamente, un altro pregio è la costruzione delle mappe e delle arene. Il titolo presenta tante aree progettate per massimizzare lo stile e il flusso di gioco durante la partita, incluso il modo in cui alcune aree sono così spaventose e come trasmettono realmente il pericolo.

Rainbow Six Extraction, quindi?

Devo sottolineare che RainbowSix Extraction è ovviamente un titolo per i giocatori che amano il PvE, le esperienze tattiche cooperative e il gameplay simile a Left 4 Dead o al più recente Back 4 Blood. Nel gioco tutto è molto ben collegato: le modalità di gioco, le meccaniche, gli operatori, il design delle mappe, le missioni. Tutto funziona....normalmente bene. Rainbow Six Extraction è una proposta molto interessante per coloro che cercano un'esperienza cooperativa e tattica lontana dal PVP di Rainbow Six Siege. Giocare con gli amici è un divertimento assicurato. Ma di certo, non si tratta del capolavoro dell'anno. Il titolo fa il suo, lo fa bene e senza presunzione.

8
RainbowSix Extraction:
8
Rainbow Six Extraction – Recensione6 minuti lettura ultima modifica: 2022-01-21T18:00:00+01:00 da Aornik

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.