Recensioni Giochi PC & Console

RAGE 2 – Una collaborazione apocalittica?

Tempo di lettura: 8 minuti

IL post apocalisse secondo Avalanche e id Software.

Un accenno al primo Rage

Nel 2029 un enorme meteorite, denominato Apophis, ha colpito la terra, uccidendo l’80% della popolazione mondiale e danneggiando irrimediabilmente l’ecosistema del pianeta. L’umanità è sprofondata nel caos più totale, mentre una malvagia organizzazione, che si definisce “l’Autorità”, ne ha approfittato per uscire allo scoperto e conquistare il mondo.

L’Autorità però, non ha fatto i conti con Nicholas Raine, ex-marine “congelato” all’interno di un’Arca, una delle speciali strutture costruite per resistere all’impatto con il temuto meteorite. Raine si scongelerà giusto in tempo per mettere i bastoni tra le ruote ai cattivi e rovinare i malvagi piani dell’Autorità per sempre…o quasi…

rage 2
Il post apocalisse ha sempre il suo fascino

30 anni dopo Rage

Rage 2 è il diretto seguito del primo Rage e i suoi avvenimenti si svolgono circa 30 anni dopo la fine del primo capitolo. Banditi e mutanti rappresentano ancora un problema, ma la sconfittà del’Autorità, unita alla riattivazione delle Arche, ha portato il mondo verso un periodo di stabilità e rinascita.

Noi siamo Walker, aspirante ranger e abitante di Vineland, una citta interamente popolata da Arcaici, cioè persone del vecchio mondo, sopravvissute al’impatto del meteorite grazie alle Arche. Una notte però, succede qualcosa di inaspettato, Vineland viene attaccata da una forza nemica, che si rivelerà essere proprio l’Autorita! Rifugiatasi sotto terra per 30 anni e guidata dal perfido generale Cross, l’Autorità è tornata più forte di prima.

rage 2
Il malvagio generale Cross

Rage 2 non perde tempo e come da tradizione id Software, ci getta immediatamente nell’azione. Armati di pistola, ci faremo strada tra i mutanti fino al centro della cittàdina, dove sfortunatamente perderemo i sensi e assisteremo quindi, impotenti, alla vittoria dell’Autorità e alla distruzione di Vineland. Come ultimo Ranger sopravvissuto, spetterà a noi il compito di vendicare i nostri fratelli e distruggere l’Autorità una volta per tutte!

Per fortuna non siamo i soli a detestare l’Autorità, fraremo quindi presto la conoscenza di 3 personaggi, che ricoprono posizioni importati all’interno delle Wasteland e attorno ai quali si svolgeranno le main quest, che compongono la trama principale.

rage 2
Rage 2 ci catapulta subito al centro dell’azione!

Mondo aperto

A questo punto inizia il gioco vero e proprio, recuperata la nostra prima auto, potremo finalmente uscire da Vineland e scorrazzare liberamente per il mondo. Se fin qui Rage 2 sembrava il più classico degli FPS, una volta saliti in auto, sarà evidentissima la mano di Avalanche. Il mondo aperto infatti, assomiglia tantissimo a quello già visto in Mad Max (2015) e non solo da un punto di vista estetico, più che giustificato, ma anche dal lato del gameplay e delle attività secondarie da svolgere. Inutile nasconderlo, se avete già giocato Mad Max, il mondo aperto di Rage 2 saprà molto di già visto e lo troverete poco stimolante.

La mappa, di dimensioni medie, è tappezzata di punti di interesse, come rifugi di banditi, convogli da distruggere, città commerciali e naturalmente le arche, importantissime per reperire potenziamenti e nuove armi. Tutta questa vartietà è però bilanciata negativamente dalla ripetitività dei vari obbiettivi e dalla mancanza di un vero legame narrativo, che spinga il giocatore a completare tutto ciò che è al di fuori della trama principale.

rage 2
Il mondo di gioco ricorda moltissimo Mad Max

Stesso discorso per quanto riguarda le missioni secondarie, che ci verranno affidate dai alcuni NPC negli insediamenti. La maggior parte di queste infatti, si traduce in: Vai in un posto -> uccidi tutti -> torna indietro. Non il massimo del coinvolgimento insomma.

Un gunplay che è la fine del mondo

Quindi noiosetto questo Rage 2? Ehhh no, tuttaltro. Se da un lato abbiamo Avalanche che ha in parte toppato la componente open world, dall’ altra c’è id Software, che ci mette una gigantesca pezza sopra. Come? Semplicissimo, proponendo un gameplay frenetico e spettacolare durante gli sconti a fuoco, con uno shooting sublime, che rasenta la perfezione.

Sapete, c’è un modo semplicissimo per capire se il gunplay di un FPS è di qualità, basta trovare uno shotgun e fare fuoco sul primo nemico che vi capita a tiro; in quel preciso istante, avrete la risposta. In Rage 2 lo shotgun non è solo buono, è fantastico! Rumoroso, folle e violento, anche se un po’ anonimo e poco curato nei dettagli. In un certo senso, è una perfetta descrizione del videogioco stesso.

rage 2
Lo shotgun di Rage 2 è spettacolare!

Menzione d’onore alla possibilità di rispedire le granate al mittente, seplicemente usando l’attacco melee al momento giusto, troppo divertente!

Alla potenza delle armi si affiancano poi le abilità nanotritiche, speciali super-poteri sbloccabili, come le armi, rovistando nelle arche sparpagliate per il mondo. I poteri nanotritici renderanno gli scontri molto dinamici e tra doppi salti, onde gravitazionali e schianti, ci permetteranno, se combinati fra loro al momento giusto, di creare spettacolari combo.

Cosa fare nel tempo libero

Come dicevamo poco fa, L’open world creato da Avalanche ha una bella atmosfera, ma offre poco in termini di “puro cazzeggio”. Quindi cosa si può fare in giro per le terre devastate, tra una main quest è l’altra?

Beh, non molto, ma in ogni post apocalisse che si rispetti, ci sono 2 cose che non possono mai mancare: Le auto e la violenza. Rage 2 le ha entrambe, anche sotto forma di intrattenimento!

Gironzolando per la mappa prima o poi capiteremo al circuito da corsa di Chazcar, dove potremo noleggiare una buggy e provare a farci un nome nel ruggente mondo dei motori! Vincere le gare sbloccherà Skin per i veicoli.

l’avevo chiesta rossa con la cappottina gialla, ma mi accontenterò…

Guidare non vi piace? preferite sparare ai mutanti? nessun problema, il Mutant Bash TV è quello che fà al caso vostro! Si tratta di uno show televisivo, che si svolge in piccole arene, dove dovremo vedercela contro orde di mutanti assassini. Vinceremo gettoni, utili per sbloccare skin per le armi.

Se questo non vi basta, ricordatevi che è molto importante visitare i vari punti di interesse, un pò per raccogliere risorse, un po’ per completare gli obbiettivi secondari. Queste 2 attività ci permetteranno principalmente di sbloccare potenziamenti. Si perchè dovete sapere che Rage 2 ha un sacco di potenziamenti: ci sono potenziamenti per il personaggio, potenziamenti per i veicoli, potenziamenti per le armi, potenziamenti per l’inventario e potenziamenti anche per i potenziamenti! Spettacolo!

Lato tecnico e difetti

Dal punto di vista tecnico Rage 2 è un piccolo gioiello, certo i bug non mancano, ma si tratta di piccolezze, che non intaccano minimamente il gameplay.

La fluidità, anche nei momenti di caos totale è impressionante. Nonostante la modesta configurazione di prova ( Fx-8300 + Rx 580) e i settaggi grafici impostati ad “alto”, il titolo ha mantenuto i 60 fps stabili praticamente in ogni occasione.

Buono il comparto audio e azzeccata la colonna sonora, cattivissima e un po’da film d’azione anni ’80. Non benissimo invece i dialoghi, che ogni tanto si mutano senza un apparente motivo.

rage 2
la modalità foto ispirerà la vostra vena artistica

Parlando di difetti, va sicuramente citato anche l’Handling dei vari veicoli, non sempre eccellente, soprattutto per quanto riguarda le moto, davvero pessime da guidare.

Consiglio inoltre a tutti di iniziare il gioco a un grado di difficoltà elevato. Rage 2 ha un bilanciamento della difficoltà mal calibrato e risulta troppo facile anche sul livello “medio”, quindi partite pure con difficile, non ve ne pentirete.

Cos’è Rage 2?

Con questa domanda iniziava il trailer di lancio del gioco, ed è proprio rispondendo a questa domanda che voglio chiudere la recensione.

Rage 2 è tante cose, ma è soprattutto un gioco. In un periodo come questo, dove sempre più titoli sacrificano il gameplay, per diventare quasi dei fim interattivi, Rage 2 ha il coraggio di rimanere puro e il risultato è dannatamente divertente! Non sò voi, ma per me, è il miglior complimento che si possa fare a un videogame.

Capolavoro mancato

Avalanche toppa alla grande, proponendo un comparto narrativo debole, unito a un open world piatto e poco stimolante. Per fortuna la parte di shooting è talmente ben realizzata, da eclissare quasi completamente tutti i difetti. Rage 2 non è un capolavoro, ma è comunque uno spasso da giocare. Un ottimo aperitivo in attesa di DOOM: Ethernal.

7.9
RAGE 2:
7.9
RAGE 2 – Una collaborazione apocalittica? ultima modifica: 2019-06-04T18:00:18+02:00 da Bumbax

Rispondi