Giochi Indie Recensioni Giochi PC & Console

Order of Battle: Red Steel3 minuti lettura

Order of Battle: Red Steel

Grazie alla chiave fornitaci da Slitherine abbiamo potuto provare Red Steel, il nuovo DLC per l’acclamato Order of Battle.

Il risveglio dell’Orso Rosso

Ad agosto dell’anno scorso Slitherine aveva deliziato gli amanti degli strategici a turni rilasciando Red Star, prima di tre espansioni per l’ottimo Order of Battle. È ora invece il momento di affrontare Red Steel, seconda parte di questa trilogia pensata per affrontare la Seconda Guerra Mondiale dal punto di vista sovietico nella maniera più completa possibile.

Red Steel è ambientato tra il 1942 e il 1943 e ci vedrà impegnati a guidare il contrattacco dell’Armata Rossa per schiacciare le forze dell’Asse ormai in rotta. A poco a poco, nel corso di ben 16 scenari nuovi di zecca, riprenderemo il controllo dei territori strappatici con violenza dalle armate della Wehrmacht. E qualcosa di più.

Dalla ritirata di Kerch alla sacca di Kharkov, da Stalingrado e all’Operazione Urano fino alla battaglia aerea di Kunba, in un susseguirsi di scontri all’ultimo sangue per ricacciare l’invasore a casa sua. Tutto ovviamente secondo la migliore tradizione strategica a cui Order of Battle e Slitherine ci hanno abituati.

Red Steel: nuove unità per tutti

Red Steel introduce una decina di nuove unità, sia dal lato dell’Armata Rossa che da quello dell’Asse. Troveremo così il carro lanciafiamme OY-34, il carro pesante KV-1 m1942 e velivoli come lo Yak-9D o il bombardiere tattico Pe-2FT. Ma anche il nuovo Panzer IV G, il rumeno R-2 e l’ungaro MAVAG Heya, caccia derivato dall’italiano Reggiane 2000.

Avremo poi accesso a nuove specializzazioni che rispecchieranno i nuovi rapporti tra Russia e America, come il trattato Lend-Lease che permetterà di sbloccare mezzi di produzione statunitense e britannica come gli Hurricane e i caccia P-39.

Insomma Red Star offre, come al solito, tanto nuovo materiale per i generali che in questi giorni si ritrovano rinchiusi tra le mura domestiche. Un’altra espansione che non fa che sottolineare l’attenzione che Slitherine ha tanto per i suoi fan, quanto per la storia e la simulazione strategica.

Order of Battle: Red Steel3 minuti lettura ultima modifica: 2020-04-26T13:51:10+02:00 da Arka

Rispondi