Anteprime Giochi PC & Console

Aspettando No Man’s Sky Beyond

Tempo di lettura: 4 minuti

In attesa della pubblicazione del nuovo major update di No Man’s Sky, denominato Beyond per l’occasione, scopriamo assieme cosa conterrà, ma sopratutto facciamo il punto su cosa è già diventato oggi No Man’s Sky.

Prima di Beyond c’è No Man’s Sky

Complice la calura estiva, consci del melodramma a cui si andava incontro abbiamo ben pensato di rispolverare No Man’s Sky (in versione Playstation 4) ripercorrendone le tappe fino appunto a Beyond. Incominciata una nuova partita in modalità sopravvivenza (il secondo step, un filo più impegnativo di “normale”) abbiamo finalmente intrapreso il viaggio intergalattico fino al centro dell’universo. Al fine di non farci contaminare dal sempre poco appagante multiplayer abbiamo deciso di portare avanti l’avventura in solitaria e il risultato è stato sorprendente.

Per la prima volta il giusto bilanciamento

Sarà sta fortuna? Oppure la generazione procedurale dei pianeti è stata finalmente ottimizzata? Non sappiamo darvi una risposta, ma il sistema in cui è cominciata l’avventura constatava di diversi pianeti ognuno con peculiari caratteristiche e una certa differenziazione che portava all’esplorazione a tappa di ogni pianeta, salvo poi riparare i sistemi di base della nave fino a raggiungere il fatidico motore ad Iperguida. Questo era No Man’s Sky Vanilla, oggi decisamente più ottimizzato, assolutamente piacevole.

Pian piano si aggiungono gli altri update

Navi spaziali solcano i cieli in un verosimile traffico spaziale che veleggia tra empori e stazioni extra orbitali. Iniziano ad apparire le prime flotte mercantili, ma i soldi a nostra disposizione sono ancora pochi.

Su un pianeta estremamente ospitale costruiamo un rudimentale avamposto, una piccola base dove reclutiamo un paio di ingegneri Gek che ci danno qualche missione secondaria, per lo più di recupero / farming. Tra un volo e l’altro recuperiamo le prime informazioni e l’albero delle cose da fare si ramifica allontanandosi dalla missione principale. Con Foundation Update e Pathfinder la nostra strada è più chiara, non c’è più quel mistero che sconfinava nello sconforto il 90% dei giocatori poco inclini all’esplorazione libera.

Per ultimo è arrivato No Man’s Sky Next introducendo quella componente mutiplayer a cui abbiamo volontariamente rinunciato (e che pare sia una delle cose che No Man’s Sky Beyond andrà a ribilanciare e ritoccare) nonché ad un completo restyling grafico, un vero e proprio NMS 2.0 in termini grafici. Giocare con l’HDR attivo è un tripudio per gli occhi. Il sistema giorno notte appaga l’occhio del fotografo (c’è anche una modalità Foto ad hoc). E poi vi è la possibilità di esplorare i fondali sottomarini, una specie di Subnautica!

Il supporto continua e Beyond ne è la prova

Con No Man’s Sky Beyond verrà introdotta la modalità VR: forse il coronamento di un gioco che nel tempo è maturato, divenuto un vero tripla A, forse troppo tardi. Il pensiero personale è che No Man’s Sky si sia snaturato: la sua idea di marketing originariamente fraintesa è divenuta pian piano realtà, perdendo quel senso di vuoto, di vera solitudine spaziale e trasformandosi in un arcade survival con elementi sandbox. Un sistema di farming di soldi basato sul recupero di vecchie tecnologie nonché di materiali grezzi volto ad ottenere un’astronave sempre più grossa. Questo non è un male, non fraintendemi, No Man’s Sky Beyond darà nuova linfa, sarà capace di abbracciare quell’utenza di nicchia in possesso di un VR e gli regalerà forse la migliore esperienza finora disponibile. Ma non è più quel diamante estremamente grezzo pubblicato in uno stato indecente eppure così fascinoso.

Sean Murray descrive così Beyond

Arriverà a breve (estate 2019), sarà il sunto di tre grossi aggiornamenti dando luogo ad un radicale cambiamento al pari di Next. Finalmente ci sarà modo di incontrarsi ovunque e in qualsiasi momento. Basta istanze diverse, trasformiamolo in un MMO F2P (anche se lui dice l’opposto…).

Vi lasciamo alla comunicazione in lingua originale, alle parole di Sean Murray.

Hello Everyone,
We know that there is a lot of hunger out there for news and updates on No Man’s Sky. We wanted to share some information from behind the scenes.
Our next chapter will be called No Man’s Sky: Beyond, coming Summer 2019.
Each chapter for No Man’s Sky has been more successful than the last. Thanks to our community, NEXT our large release last year was especially so. It went on to bring enjoyment to millions of new players, and it helped to change the legacy of this game we care so much about.
Earlier this year, whilst working on our roadmap of three future updates, we decided we wanted to interweave their features, and had a vision for something much more impactful.
We are excited to announce that Beyond will contain those three major updates rolled into one larger free release.
The first component of Beyond we are announcing today is No Man’s Sky Online.
No Man’s Sky Online includes a radical new social and multiplayer experience which empowers players everywhere in the universe to meet and play together. Whilst this brings people together like never before, and has many recognisable online elements, we don’t consider No Man’s Sky to be an MMO – it won’t require a subscription, won’t contain microtransactions, and will be free for all existing players.
These changes are an answer to how we have seen people playing since the release of NEXT, and is something we’ve dreamed of for a long time.
We will talk more about each component when we know we can be precise, and look forward to sharing more in the coming weeks.
Beyond will be our most ambitious chapter so far, and something we’ve been working ridiculously hard on. We’ll continue to support No Man’s Sky in this way for the foreseeable future.
It’s unexpected but so rewarding to see so many accolades and nominations for No Man’s Sky as Best On-going or Most Evolved this year. To some NEXT may have felt like a natural end-point for our journey, but for us it was another step on a longer voyage.
Thank you so much,
Sean

Insomma manca ormai poco a No Man’s Sky Beyond. Lo comprerete? Lo reinstallerete? Forse è giunta l’ora di dare fiducia, di guardare avanti e lasciarci alle spalle il passato.

Aspettando No Man’s Sky Beyond ultima modifica: 2019-07-11T09:00:22+02:00 da Sapphire

Rispondi