AlphaBeta Zone Giochi Indie

Mutant Year Zero: Road to Eden – Preview

Preview di Mutant Year Zero: Road to Eden basata sui video di ChristopherOdd.

Tra XCOM, Roger Rabbit e METRO

Mutant Year Zero: Road to Eden, sviluppato da The Bearded Ladies e prodotto da Funcom, è un nuovo titolo che mescola elementi tipici delle avventure strategiche ai combattimenti a turni in stile XCOM. L’uscita di Mutant Year Zero: Road to Eden è prevista per il 4 Dicembre.

Mutant Year Zero
Iniziamo bene…

Il titolo dei The Bearded Ladies è ambientato nel Mutant Year Zero Universe in cui la terra è stata devastata dai cambi climatici, epidemie e una nuova guerra nucleare. I sopravvissuti hanno iniziato a rifarsi una vita in una sorta di fortezza conosciuta come The Ark. Nell’Ark sono tutti mutanti ad eccezione dell’Elder (l’Anziano), la loro guida, il cui compito è metterli in guardia sui pericoli del mondo esterno, denominato The Zone, e spiegargli il funzionamento degli artefatti appartenenti all’era pre-distruzione.

Mutant Year Zero

Personaggi carismatici

In Mutant Year Zero comanderemo un gruppo di Stalkers, una sorta di unità speciali il cui compito è quello di addentrarsi nella pericolosa Zone per recuperare i materiali essenziali per la sopravvivenza dell’Ark.

Mutant Year Zero

Nella demo controlliamo i mutanti Dux e Bormin (un papero e un facocero umanoidi). Per il momento sappiamo che potremo controllare almeno tre personaggi, ma non è ancora chiaro se questo sarà il numero definitivo.

Mutant Year Zero

Esplorando The Zone

A differenza di altri strategici a turni, l’esplorazione della mappa è totalmente libera ed in tempo reale, senza tiles a condizionare i nostri movimenti. Le cose cambiano una volta ingaggiato il nemico, quando si attivano le stesse dinamiche di gameplay tile based tipiche di XCOM e simili. Esplorare la mappa di gioco è essenziale perché ci permetterà di trovare rottami, artefatti (oggetti dell’epoca passata), mods e parti di armi che nell’Ark potremo scambiare per ottenere consumabili, vestiti, modificare armi ecc.

Mutant Year Zero

In qualsiasi momento del gioco potremo ordinare ai nostri personaggi di separarsi o muoversi in gruppo. Questa dinamica si rivela essenziale soprattutto nei combattimenti per tendere imboscate al nemico.

Combattimenti in puro stile XCOM (e qualche miglioria)

I combattimenti in Mutant Year Zero permettono di utilizzare sia l’approccio stealth che “la carica alla baionetta”. Sta a noi decidere che tattica usare. In alcuni casi, tuttavia, potremo imbatterci in nemici troppo potenti per il nostro livello e l’unica soluzione sarà aggirarli e tornare una volta potenziati. In Mutant Year Zero potremo scegliere se affrontare o meno il nemico (ad esclusione dei combattimenti legati alla storia).

Mutant Year Zero

Ogni nemico possiede una zona di rilevamento che, per esempio, aumenta tenendo accese le nostre torce. Al contrario, spengendole, si attiverà modalità stealth. Possiamo nasconderci e aspettare che un nemico si avvicini per tentare un’imboscata sfruttando i vari elementi delle mappe.

Mutant Year Zero

I combattimenti sono molto simili a quanto visto in XCOM e simili: punti azione (2) per muoversi o attaccare, overwatch, sprint, granate, coperture, aggiramento ecc. Alcune armi, come la balestra di Dux, sono in grado di eliminare i nemici senza far rumore e sono ideali per ridurne il numero senza farsi scoprire. Sempre che i compagni non sentano le loro urla. Le armi sono intercambiabili tra i vari personaggi e in qualsiasi momento del gioco. Ogni arma possiede un raggio d’azione, munizioni, attacco base e danno critico e potrà essere potenziata nell’Ark.

Mutant Year Zero

I nemici che incontreremo saranno dei più vari. Nella mappa iniziale avremo a che fare con ghouls “normali” e la loro versione più potente, i red skulls.

MUTANT YEAR ZERO Road To Eden
Ghouls, robots, mutanti e quant’altro: Welcome to The Zone.

Mutazioni genetiche da far invidia a Nirrti

I combattimenti ci permetteranno di salire di livello ottenendo punti mutazione che possono essere usati per sbloccare potenti Combat Mutations (alcune ci permetteranno persino di volare) o aumentare le statistiche dei nostri eroi: distanza di movimento, salute, ecc. Le mutazioni si dividono in superiori, minori e passive e possono essere equipaggiate solo una alla volta. Le mutazioni attive, una volta usate, si ricaricheranno dopo un tot di uccisioni invece che dopo un tot di turni. I bonus alle stats, invece, sono permanenti.

Mutant Year Zero

Nell’Ark oltre che a parlare con l’Anziano, che ci affiderà le nuove missioni, potremo visitare vari negozi dove modificare le armi, comprarne di nuove, comprare nuovi vestiti con nuove stats e così via. Ogni arma, ogni elemento del vestiario, ogni mod che applicheremo modificherà l’aspetto dei nostri personaggi e del loro arsenale.

Mutant Year Zero

Quando manca a Dicembre?

Il primo contatto con Mutant Year Zero: Road to Eden è stato dei migliori. Ottima la realizzazione tanto dei personaggi quanto che delle ambientazioni post-apocalittiche. I combattimenti appaiono intriganti e coinvolgenti. Il gioco è inoltre impregnato di una verve comica (a partire dai nomi dei personaggi) che rende il tutto ancora più piacevole. Non ci resta che aspettare Dicembre per poter mettere le mani sulla versione definitiva e scoprire tutti i segreti dell’Ark e della Zone.

Stay Tuned!

Mutant Year Zero: Road to Eden – Preview ultima modifica: 2018-11-07T16:00:47+00:00 da Arka

Potrebbe anche interessarti…

Rispondi