E' tempo di Early Access Giochi Indie

Megaquarium – L’apertura al pubblico non è poi così lontana!

Megaquarium logo-1

Recensione basata sulla copia Steam Early Access di Megaquarium, gentilmente fornita dal portale Terminals.io.

Pesce fresco!

I titoli gestionali stanno vivendo una nuova gioventù. Two Point Hospital e Jurassic World sono solo due ottimi esempi di come non sia diminuita la passione per i titoli classici. Megaquarium si incunea nel medesimo filone pur rimanendo ad oggi parecchi passi indietro. L’early access sicuramente darà modo di crescere con calma ad un gioco che già adesso è interessante.

Veniamo al dunque, ovvero di che tratta Megaquarium:

  • Il core: partendo da un piccolo acquario di provincia gestiremo il nostro “Sealife” dei sogni
  • Il genere: simulativo – gestionale. Dall’accorta attenzione alle finanze potremo trovare i fondi per creare il parco divertimenti a base acquatica unico nel suo genere
  • Circa un centinaio di specie marine differenti, ognuna con le sue necessità e richieste. Dai mari caldi del sud al gelido nord!

Megaquarium specie marine

Cosa abbiamo provato nella early access:

Al momento Megaquarium è ancora piuttosto grezzo, ma permette di provare una modalità sandbox, con tantissimi parametri per personalizzare la propria partita sia in termini di difficoltà che di livello iniziale. Non saremo costretti a ricominciare sempre dall’acquario di provincia, vuoto e freddo, ma potremo sin da subito sbizzarrirci a provare tutte le caratteristiche e possibilità che il gioco offre ai livelli più elevati.

Allo stesso tempo – e consigliamo di cominciare da qui – Megaquarium ha una una semplice campagna basata su 10 diversi livelli (a difficoltà crescente) che funge di fatto quale tutorial. Se all’inizio tutto vi sembrerà semplice e di facile apprendimento, col crescere della vostra creatura troverete tutto più complesso e correlato.

Megaquarium gameplay

Megaquarium è ancora piuttosto grezzo, ma…

… Ha un sistema che funziona. La campagna vi terrà compagnia mettendovi alla prova con semplici acquari di provincia semi abbandonati da trasformare in bellissimi parchi. Tutto molto classico, ma comunque dalle dinamiche assodate e assuefacenti. Tecnicamente non gridiamo al miracolo: meglio mantenersi a livelli minimi di zoom per non dover storcere il naso. Ma del resto la visuale isometrica è perfetta per la gestione, mentre lo zoom difficilmente lo troverete necessario.

La nostra breve anteprima di Megaquarium termina con un grosso in bocca al lupo a Twice Circled: le basi per un gestionale coinvolgente e duraturo ci sono tutte. La modalità sandbox vi farà passare svariate ore, a seconda sia della vostra passione per il genere che delle soddisfazioni che solo un lavoro certosino può dare.

Megaquarium costa 20,99 euro (Steam) e al momento non è tradotto in italiano.

Megaquarium – L’apertura al pubblico non è poi così lontana! ultima modifica: 2018-09-30T10:00:08+00:00 da Sapphire

Potrebbe anche interessarti…

Rispondi