Anteprime Giochi PC & Console

Mani sulla BETA di Fallout 76 – Take me Home

BETA di Fallout 76

E’ cominciata la seconda fase della Beta di Fallout 76. la prova si estende anche ai possessori di PS4 e PC.

Diplomati in Storia e conservazione della Lore Falloutiana…

Ebbene si..

E permettetemi lo sfogo, giuro di non avercela con nessuno.

Personalmente amavo bazzicare i vari forum o server discord a tema Fallout. Per confrontarmi e chiacchierare spensieratamente con altri fan più o meno appassionati della saga. Parlo al passato perché da qualche tempo ho dovuto interrompere la consultazione, perché ultimamente sono solo due gli argomenti di dibattito:

  • Quando comincia la B.E.T.A. e i suoi orari italiani…
  • Fallout 76 farà cagare perché non rispetterà la lore e sarà multiplayer…

BETA di Fallout 76

A chi giudica un prodotto prima di averlo provato normalmente non presto molta attenzione, ma in questo particolare caso mi sono appassionato alle argomentazioni e alle non-argomantazioni.

La pietra dello scandalo sicuramente è la natura del progetto puramente multiplayer cooperativa. Essa, per una miriade di utenti snaturerebbe l’essenza della saga, profondamente radicata al suo leggendario passato single-player.

Ma non è il solo problema

Difatti i toni si inaspriscono oltre l’immaginabile quando si comincia a parlare di trama del gioco e lore del brand, che a detta di tanti sarebbe in grave pericolo in questo nuovo Fallout 76.

DOVEROSA PREMESSA – Il sono il primo conservatore della lore Falloutiana secondo Obsidian, ma credo che in questo particolare caso si sia persa non poco la brocca. Anche perché molte volte i più agguerriti sostenitori del concetto, sono incapaci argomentare la loro presa di posizione, celando la propria molto probabile ignoranza dietro i soliti luoghi comuni.

  • Fallout 3 era il migliore
  • Rimpianti verso Obsidian
  • Fallout 4 non è un vero Fallout
  • Bethesda vuole solo fare più  soldi

Io penso molto più semplicemente che Fallout 76 sia un buon esperimento. Un innocente spin-off, in una saga che ha fatto passare ben 11 anni tra un capitolo e l’altro, e che di conseguenza fatico a definire attenta al profitto. Credo infine che 76 in particolare meriti il beneficio del dubbio, in quanto, per ora, è colpevole solo di essere dichiaratamente diverso. 

Ricordo che per Fallout 4 esplose una polemica molto simile, anche se post-lancio. Alla fine gli unici a sorridere furono proprio i cervelloni di Bethesda, perché si trovarono per le mani uno dei titoli più venduti di sempre.

BETA di Fallout 76

Mano alla beta però! Di cosa parliamo?

Finalmente siamo riusciti a testare con i nostri pollici, la seconda fase beta di Fallout 76. La prima fase, cominciata il 23 Ottobre per i soli possessori di XboxOne, ha lasciato non pochi dubbi e perplessità tra l’utenza. Prevalentemente per via dei molti problemi tecnici che affliggevano il sistema.

Se mescoliamo il tutto nel clima di sfiducia che aleggia attorno al progetto fin dal giorno dell’annuncio, parrebbe una ricetta per una miscela esplosiva, destinata a far molti feriti.

Ma pad alla mano?

Si comincia all’interno del Vault 76, nel pieno della celebrazione per il Reclamation Day. Una volta impugnato il nostro fedele Pip-boy e ottenuto il minimo equipaggiamento indispensabile per la sopravvivenza, potremo finalmente guadagnare l’uscita. Immediatamente fuori dalla porta del Vault potremo goderci il panorama sulla giovane zona contaminata, assieme a tanti altri giocatori intenti a testare i comandi in una sorta di coreografia di gruppo simile alla mazzurca!

BETA di Fallout 76

I comandi appunto, e la gestione dell inventario sono simili a quelli di Fallout 4. Se avete speso qualche bella ora sul quarto capitolo, presto sentirete una certa affinità con il circostante, a apprendere le poche novità sarà uno scherzo.

I primi minuti di studio se ne vanno via veloci e privi di qualunque contatto significativo con gli altri giocatori. Solo di tanto in tanto qualche impavido apprendista pugile LV3 che testando i meccanismi di gioco vi verrà sotto nel tentare di colpirvi.

Prestissimo cominceremo a far la conoscenza delle varie missioni. La trama in Fallout 76 è di tipo emergente; nel senso che sarà l’ambientazione e il circostante a raccontarci la storia. Grazie a olonastri o terminali potremo conoscere la storia in cui calarci per completare la missione.

C’è da dire in prima battuta che nelle prime ore spese sulla beta non ho svolto missioni che si distanziassero dal classicissimo:“Vai dal punto A al punto B contestualizzato!”. Mentre il tragitto che mi separava dal compimento della missione era ostacolato dalla fauna locale, che ha ottenuto qualche bella aggiunta rispetto a Fallout 4.

Il primo obiettivo sarà quello di raggiungere il livello 5, ottenuto quello potremo cominciare l’avventura in modo completo, in quanto potremo essere attaccati e attaccare altri giocatori a nostra volta. In un meccanismo che pare complesso, ma alla fine è più difficile da spiegare che effettivamente utilizzarlo.

BETA di Fallout 76

Un giocatore potrà ingaggiarne un altro colpendolo o sparandogli. Se il secondo giocatore vorrà accettare la sfida non dovrà far altro che rispondere al fuoco. Altrimenti, nel caso in cui il primo giocatore uccida il secondo che non ha risposto al fuoco, l’assalitore verrà marchiato come assassino e quindi visibile da tutti in mappa. Ci sarà anche una sorta di taglia che chiunque potrà guadagnarsi facendo giustizia sul criminale.

Stabilirsi, fortificare e difendere!

L’utilizzo dell’equipaggiamento risulterà comodo e intuitivo per tutti coloro che provengono da Fallout 4, mentre potrebbe volerci qualche ora di pratica per i digiuni del precedente capitolo.

Il C.A.M.P. sarà l’attrezzo più importante che dovremo tirare fuori dal Vault 76, ed imparare ad usare con dimestichezza. Altro non è che la prima pietra che ci permetterà di fondare le nostre basi. Uso il plurale non a caso, in quanto di base costruibile ne avremo una sola. Ma di tanto in tanto dovremo pure smontarla per ricostruirla da un ‘altra parte. Il West Virginia brulicherà di altri giocatori, e tutti concorreranno per le stesse risorse limitate e i migliori spot per una difesa ottimale.

Il sistema di costruzione dalla base è identico al precedente capitolo, solo conterà molte più alternative di costruzione. Molte delle quali avranno bisogno del progetto per essere costruite.

Cos’è Fallout 76?

Fallout 76 è un esperimento, e come tale andrebbe atteso e supportato. Per quanto effettivamente stupri non poco l’idea che ha alimentato la saga fin dal terzo capitolo, secondo me, non merita la pioggia di critiche piovutegli addosso ingenerose. La Beta, per quanto a detta di Bethesda, sia il gioco definitivo, presenta ancora qualche problema di codice delle missioni e tecnico, specialmente nelle texture davvero inguardabili al momento! Ma cela nella sua essenza molte possibilità di divertimento in solo e compagnia.

BETA di Fallout 76

La mappa è sconfinata, e tutta da esplorare! Con eventi, cacce al’uomo e misteri da dissipare in compagnia di altri giocatori innocui, alleati o ostili. Non resta che cominciare a scrivere la propria storia in questo Fallout 76. Il titolo, parola di Bethesda, sarà aggiornato di continuo e prospererà per molti anni a venire. Di certo ci aiuterà a sopportare l’attesa per un quinto capitolo appena messo in cantiere dalla software house più lenta a sviluppare del mondo!!! (Si scherza…)

Il gioco è pensato profondamente per essere giocato il cooperativa. Non si scappa. Certo che si potrà giocare in solo, per tutti il tempo che si vuole ma progredendo con storia e missioni, prima o poi, incontreremo creature troppo forti per un giocatore solo, e di conseguenza si sarà costretti a fuggire, privandosi di ricchi loot e possibilità.

Fatevi degli amici quindi, il West Virginia è splendido in questa stagione.

 

Mani sulla BETA di Fallout 76 – Take me Home ultima modifica: 2018-11-02T10:36:31+00:00 da Giganico

Potrebbe anche interessarti…

Rispondi