Anteprime Giochi PC & Console Giochi Indie

Madievals: a caccia della reliquia, anteprima

madievals
Tempo di lettura: 4 minuti

Le avventure punta e clicca, purtroppo, stanno diventando un genere sempre più di nicchia e Madievals, link al sito del gioco, sviluppato da 2finger e pubblicato da Daring Touch e Meangrip Production, fa parte di questo gruppo ristretto. I capostipiti del genere hanno fatto scuola e restano indelebili nella parte del cervello destinata ai ricordi piacevoli, si parla delle serie della LucasArts, solo per citare la più famosa. Per proseguire nel discorso si può nominare la serie Syberia o Deponia, i capitoli creati dalla ormai defunta Telltale e tanti altri.

Sono Rusty Steelknee temibile pirata cavaliere

È ora di lasciare alle spalle la nostalgia e parlare di Madievals, avventura punta e clicca in accesso anticipato disponibile da luglio per PC su Steam. Al momento è disponibile solamente il primo capitolo dei quattro previsti, il secondo dovrebbe approdare intorno al mese di ottobre. Il gioco ci mette nei panni di Rusty Steelknee, un cavaliere alla ricerca della Lampada Idolo, nel regno di Manzasun.

L’ambientazione è di ispirazione medievale ma non è totalemente come sembra, infatti molti elementi sono contemporanei, portando il protagonista in simpatici siparietti con quasi la totalità degli oggetti interattivi a schermo. L’elevato umorismo della storia e delle situazioni, che a volte sfociano anche nel “nonsense” più estremo, accompagnano il fruitore per tutta la durata del capitolo che si attesta sotto le due ore.

Rovistare tra le tombe

Il capitolo iniziale dello studio 2finger si apre con un interessante tutorial che spiega alla perfezione le basi del gioco, senza sfociare nel banale e utilizzando sempre lo stesso stile che proseguirà per tutta la breve durata dell’esperienza. La voce fuori campo e Rusty si “beccano” riuscendo a non diventare mai fastidiosi o scontati. Lo stesso discorso vale per qualsiasi evento che succede durante il corso dell’avventura, tra dischi volanti, lapidi frigo e tombe a riconoscimento 3D.

Tutto il pacchetto è surreale ma funziona, riuscendo nell’intento di tenere incollato il giocatore per tutta la durata dell’episodio. Fortunatamente il cavaliere non sarà solo nel peregrinare tra il tetro e sacro suolo del cimitero. Ad aiutarlo nella sua impresa sono presenti due personaggi non giocanti, che per l’area esplorabile sono ben integrati e, come già ripetuto più volte, sempre nello stile Madievals.

L’amichevole imprenditore di quartiere

I due NPC sono essenziali e permettono di espandere l’universo narrativo di Madievals, inoltre daranno il via alla “quest” di Rusty. Gli enigmi in questo primo capitolo non seguono la stessa linea di complessità, nonostante siano collegati dallo stesso filo logico e con qualche tentativo si può superare ogni avversità. Diverso il discorso per i punti di interesse, alcuni sono piccoli e difficili da trovare, fortunatamente entra in gioco l’aiuto alla pressione di un singolo tasto che evidenzia gli oggetti interagibili.

Nella mia prova mi è capitato di perdermi per qualche minuto abbondante prima di trovare la “seconda zona” esplorabile all’angolo della mappa, indispensabile per proseguire nel gioco. Non è un problema insormontabile, basta un dialogo più definito per specificare meglio la locazione della zona ed è risolto, oppure un cartello. Piccoli dettagli che non pregiudicano un gioco e che in fase di sviluppo sono semplici e tranquillamente migliorabili.

Il termosifone diabolico

Madievals non si prende sul serio, ma 2finger ha fatto un ottimo lavoro per quanto riguarda il doppiaggio e musiche, meno per qualche effetto sonoro. Le voci dei personaggi sono azzeccate e piacevoli da ascoltare, così come l’audio di sottofondo che non annoia. Appunto negativo per le animazioni che in alcuni casi sembrano legnose o rifinibili in taluni aspetti. In un enigma il braccio compenetra l’armatura e la camminata del personaggio non è fluidissima. Conclude una menzione per gli obiettivi sbloccabili che sono, come tutto il gioco, “pazzi” (in senso buono) e divertenti, non sono i classici che si sbloccano proseguendo nella trama ma effettuando le più disparate azioni.

Resta da fare una piccola considerazione sul prezzo. Al momento sono 9.99€ per meno di 2 ore di gioco, sicuramente non vale la spesa. Lo sviluppatore ha detto che per ottobre, se tutto gira come dovrebbe, sarà pronto il secondo capitolo, dalla durata di 4 ore e nuove location e personaggi. Se i restanti capitoli si assestano sulle stesse ore di gioco, sulla medesima qualità ed il prezzo non varia, Madievals è un gioco da avere, senza se e senza ma. Quindi sta a te supportare chi ha un’ottima idea e la sta sviluppando con diligenza e personalità.

Madievals: a caccia della reliquia, anteprima ultima modifica: 2019-08-10T11:00:48+02:00 da Silig

Rispondi