Aspettando ...

Impressioni sulla Beta di Jump Force

In questi giorni è stato finalmente possibile “toccare con mano” il tanto atteso Jump Force. Il picchiaduro crossover dedicato ai personaggi del famoso settimanale Shonen Jump, prodotto da Bandai Namco e sviluppato da Spike Chunsoft, in uscita il 15 Febbraio 2019. Ne abbiamo parlato tanto in questi articoli: l’anteprima, l’analisi del roster, gli ultimi annunci e le aggiunte al roster. Oggi, invece, descriverò le mie impressioni sull’open beta, avvenuta in questi giorni.

I Personaggi

È stato possibile provare diciassette personaggi diversi, dei quali quindici erano già presenti nella closed beta. Personalmente ho trovato i modelli dei personaggi veramente ben fatti. Ognuno di loro è curato nei minimi dettagli, con una grafica realistica che, perlomeno per me, risulta essere molto gradevole. La componente estetica è, sicuramente, molto soggettiva, per cui potreste non trovarvi d’accordo. Anche i movimenti dei personaggi sono ben fatti e fedeli agli originali. Unica pecca sono i movimenti facciali, che non mi sembrano animati al meglio, perlomeno nel “dialogo” antecedente allo scontro. Tutti i diciassette personaggi giocabili sono abbastanza bilanciati tra di loro.

Le Mappe

Le mappe sono molto belle e scenografiche. E’ stato possibile provarne cinque: New York, Messico, Namec, Monte Cervino e Hong Kong. Erano tutte molto ben curate, con colori molto accesi ed intensi. Sebbene si potessero distruggere parti della mappa, come ringhiere e rocce, sarebbe stata gradita un po’ più di interazione con essa, per esempio permettendoci di usare gli oggetti dello scenario contro i nostri avversari.

Il Gameplay

Il gameplay è estremamente dinamico e divertente. Le basi del combattimento risultano essere molto intuitive. Si possono concatenare una serie di attacchi leggeri e pesanti, caricare entrambi i tipi di attacco per colpire l’avversario con maggiore forza. Inoltre è possibile usare delle mosse speciali, quattro per ogni personaggio, particolarmente devastanti e spettacolari. Fortunatamente subire uno di questi colpi non dichiarerà la vostra sconfitta immediata, come poteva sembrare nei primi gameplay del gioco. Inoltre, all’interno dello scenario, c’è la possibilità di saltare e di avvicinarsi all’avversario velocemente tramite uno scatto. Questo è regolato da un’apposita barra presente in basso a sinistra, quindi scordatevi scatti infiniti. Interessante è anche la possibilità di eseguire dei risvegli. Questi aumenteranno le capacità offensive e difensive dei vari personaggi trasformando, ad esempio, Goku e Vegeta in Super Sayan. E’ possibile effettuare un risveglio solo se l’indicatore del risveglio, posto intorno all’icona del nostro eroe, è pieno. L’indicatore si riempirà man mano che subiremo dei danni.

Intro personalizzate

Finora tutti i personaggi del gioco, all’inizio di ogni combattimento, ripetevano sempre la stessa frase neutra (“Su combattiamo” oppure “Ti sconfiggerò”), che poteva andar bene in ogni situazione. Nella Open beta, invece, le cose sono cambiate e ho trovato personaggi che si stuzzicavano a suon di citazioni. Personalmente quello che più ho apprezzato è il “dialogo” tra Luffy e Zoro. Questi, infatti, citano Whisky Peak luogo in cui i due si sono scontrati a causa di un incomprensione.

La CPU

La CPU, all’interno della beta, era veramente debole. In alcuni momenti, se non veniva attaccata, questa si fermava aspettando l’attacco nemico. Non era possibile regolare la difficoltà dei propri avversari, tuttavia all’interno della battaglia di pratica, il livello di difficoltà sembrava leggermente più alto. Inoltre dei rumors riguardanti alcuni trofei farebbero riferimento a delle modalità Difficile, Molto Difficile e Esperto.

I Problemi

I problemi presentati finora sono molto piccoli. I principali problemi di questa beta sono da ritrovarsi nella gestione dei server e del matchmaking. Il primo giorno la beta è risultata quasi ingiocabile per la mole persone presenti. I server continuavano a cadere e per ore è stato impossibile accedervi. Il secondo giorno la situazione significativamente migliorata e i server hanno funzionato per la maggior parte del tempo, ma è stato impossibile giocare online contro altri giocatori. In questo momento gli sviluppatori stanno cercando di risolvere questi problemi, per poi effettuare un altro beta test con data ancora indeterminata.

Il gioco verrà rimandato?

Personalmente non credo, ma c’è la possibilità che Bandai Namco voglia prendersi un po’ più di tempo per risolvere i problemi tecnici del gioco. Se il gioco fosse esclusivamente offline sarebbe già pronto per essere rilasciato, per cui non ci resta che attendere la nuova beta e vederne l’esito.

Nel frattempo, se sei interessato al gioco e vuoi vedere qualche bel gameplay della beta, visita il nostro canale YouTube, dove troverai diversi video di Jump Force. Inizia con questo:

Impressioni sulla Beta di Jump Force ultima modifica: 2019-01-22T17:08:22+00:00 da Kira

Potrebbe anche interessarti…

Rispondi