Anteprime Giochi PC & Console

Il futuro di Call of Duty è nel passato?

Trailer di Call of Duty WW II, Niente svastiche nel multiplayer di COD WWII, Call Of Duty WWII

Abbiamo messo le zampe sulla Beta di Call Of Duty WWII. In futuro del FPS più famoso del mondo è nel passato. Ed era ora.. Forse..

La responsabilità di essere i primi..

Per quanto si possa essere fan-boy di altri FPS concorrenti, è necessario ammettere che Call Of Duty recita, e reciterà sempre, la parte del precursore. La serie che ha dato il LA agli sparatutto moderni che tanto ci appassionano e ci fanno arrabbiare. A fare la storia di questo genere è stato Call Of Duty 4 – Modern Warfare. Che per primo propose un FPS multiplayer altamente bilanciato, con mappe studiate alla perfezione per incentivare lo scontro a fuoco ragionato e senza tanti fronzoli o stregonerie annesse.

Modern Warfare era divertente e immediato, e bisognava andare molto lontano per trovare qualcuno che non lo avesse giocato davvero allo sfinimento! Fu un esplosione danarifica per Activision, che ben presto bisso il sontuoso successo con una altra perla come Call of Duty: World at War. L’intera utenza, appassionata di Videogiochi, pendeva dalle loro labbra, ed era pronta ad adorare qualsiasi cosa decidessero di pubblicare.

Call Of Duty WWII
Versione rimasterizzata del 2017

Così comincia la bella favola di COD Multiplayer, di cui cito solo le prime due perle, ma esclusivamente per non essere prolisso! I seguiti furono altrettanto validi e vendettero tantissime copie, incoronando Activision come incontrastato padrone del genere FPS! Primato che a mio avviso ancora oggi detiene, ma con un piccolo dubbio in più.

EA e DICE contendono la supremazia dell’FPS su console

Difficile ridurre questa battaglia a soli due contendenti. Ci sono logicamente altre pretendenti in questa categoria, ma DICE è senz’altro quella che lavora meglio. Ormai distaccato il terzo incomodo Ubisoft solo perché terribilmente lenti nello sviluppo, e non nuovi a far uscire giochi non finiti e zeppi di odiosi bug.

Al contrario di Activision, Electronic Arts ha sfoderato la sue perla migliore proprio quando il gradimento per i vari Call of Duty futuristici veniva meno. E’ riduttivo metterla in questi termini molto semplificati, ma il grosso brivido che sta percorrendo le schiene di Activision tutta, lo ha fatto venire sopratutto il mastodontico divario di gradimento tra BATTLEFIELD 1 e COD: INFINITE WARFARE.

Per dovere di cronaca, BATTLEFIELD è da sempre una serie di successo partita da una esclusiva per PC. Nel 2008 si è affacciata sul mercato console con il leggendario Battlefield: Bad Company che introdusse una distruttibilità degli ambienti e una larghezza di mappa incredibili per l’epoca, oltre alla possibilità di utilizzare mezzi aerei e di terra. La mente dei giocatori console però era ancora tutta per COD, e anche se Bad Company fu un gioco spettacolare, passo abbastanza inosservato. Ma il botto vero era inevitabile, e arrivo con il seguito; Battlefield Bad Company 2 che vendette comunque meno di Call of Duty ma di molto poco.

Call Of Duty WWII

Per la prima volta costretti ad inseguire?

Ebbene si. Pare quasi una barzelletta, ma l’abisso tra le vendite di Battlefield 1 e COD: Infinite Warfare, costringe Activision, per la prima volta , ad inseguire. Sia chiaro che non è che Activision ha perso tutto il suo pubblico in favore di EA, anzi! Però questo enorme tonfo ha risvegliato un pò il pubblisher Statunitense che ora ha preso maggiormente sul serio i feedback dell’utenza che si era strafrantumata i cosiddetti con il futurismo e le varie stregonerie di salto e sparo! Inoltre, pare aver fatto buon uso della tragica fresca esperienza, e quindi sia deciso a tornare un pò alle origini della serie. Per adesso è oltremodo evidente la scopiazzatura a destra e manca, ma diversamente non poteva essere forse. Perché per tornare ad essere amati come un tempo bisogna forse fare un passo indietro, e prendere spunto da chi un tempo ha preso spunto proprio noi!

Mano alla beta

Il gioco è divertente e appagante nel farci prendere confidenza con il bilanciamento complessivo. Proprio nel bilanciamento forse qualcosina andrebbe rivista ma le versioni Beta esistono apposta.

Call of Duty WWII

Le armi sono molto potenti e sarà importante avere una ottima mira e un discreto feeling per districarsi al meglio! (Non che sia una grande novità). Logico che la sensazione di DejaVu sia molto forte, sia per le armi già viste di recente in Battlefield 1 che per le ambientazioni. Logico che il periodo storico della seconda guerra mondiale sia oltremodo trattato e ritrattato! Staremo a vedere se lo sviluppatore sarà stato bravo a non farci annoiare con le solite trame già viste mille volte. Una nota senz’altro nuova sarà l’assenza di svastiche!

Il futuro di Call of Duty è nel passato? ultima modifica: 2017-09-05T16:32:01+00:00 da Giganico

Potrebbe anche interessarti…

Rispondi