Giochi Indie Recensioni Giochi PC & Console

Exorcise The Demons: recensione

Exorcise The Demons
Tempo di lettura: 2 minuti

Recensione di Exorcise The Demons per PC, la chiave del gioco è arrivata grazie a Terminals.io

A caccia di demoni

Dopo il grande successo del party game cooperativo Keep Talking and Nobody Explodes, è normale che molti altri team di sviluppo si cimentino nella stessa formula. È il caso del team indie Midnight Games che, con Exorcise The Demons, ricalca la formula spostando l’ambientazione all’inferno. Il gioco è stato finanziato con successo su kickstarter nel giugno del 2017 ed è disponibile a tutti dal 18 settembre 2019. Si raccoglie il massimo dal titolo giocando con un amico, ma è possibile giocare anche da solo, perdendo completamente il senso, oltre che renderlo una passeggiata. La modalità è semplice, uno gioca, mentre l’altro legge il libro degli incantesimi per permettere il superamento degli enigmi. Si vince e si perde insieme.

Continua a leggere

Il gameplay asimmetrico obbliga i due giocatori ad una costante comunicazione, pena la sconfitta. Exorcise The Demons dispone di 25 livelli e, purtroppo, solamente 7 enigmi che sono un numero esiguo. Questo obbliga ad approcciarsi al gioco a piccoli passi, giocare per più di 2 ore consecutive significa conoscere gli enigmi quasi a memoria. Per diversificare un minimo, proseguendo nei livelli, Midnight Games ha pensato di infrangere la quarta parete, mostrando i temutissimi blue screen of death, artefatti grafici o scritte come salvataggio eliminato, tutto per mettere sotto pressione i giocatori. Interessante ma sembra un ripiego riempitivo.

Ancora tu!

I sette enigmi sono: Candele, Rune, Costellazioni, Cristalli, Circolo di protezione, Medaglione, Ouija. Ognuno di essi è generato casualmente rendendo diversa ogni volta la loro conclusione. Non sono presenti indicatori per la vita e per il tempo rimanente. Per sapere se si sono completati correttamente gli enigmi bisogna andare dal demone ed osservare la solita sequenza. Mentre per il tempo un grande pilastro che occupa una porzione generosa della mappa di gioco mostrerà quante rune mancano prima del game over. Questo implica che anche un solo errore mostrerà la schermata di sconfitta.

Meglio di no

Exorcise The Demons è, purtroppo, semplice e ripetitivo. Inoltre, il libro degli incantesimi in italiano è tradotto male, provando a tradurre tutto con google translator si ottiene un risultato di gran lunga migliore. Fortunatamente in inglese la situazione viene aggiustata. Gli sviluppatori hanno già affermato che stanno procedendo con un miglioramento della traduzione. Però la situazione non cambia, il gioco di Midnight Games non diverte e non sfida nessun tipo di giocatore. Keep Talking and Nobody Explodes è superiore in tutto e per tutto e costa di meno.

Sotto le aspettative

Exorcise the Demons è semplice e ripetitivo, pochi enigmi e il libro per superarli è tradotto in modo pessimo. Meglio guardare altrove

6
Exorcise The Demons:
6
Exorcise The Demons: recensione ultima modifica: 2019-10-14T18:00:27+01:00 da Silig

Rispondi