Recensioni Giochi PC & Console

Evil Dead The Game la recensione5 minuti lettura

Evil Dead The Game recensione

Eccoci finalmente qui a cogitare su cosa brilla e cosa puzza in Evil Dead The Game in tema di recensione definitiva. Se anche tu, amico lettore e videogiocatore, sei fan della Ash Williams saga e pendi da anni dalle labbra di quel mattacchione di Sam Raimi e compagnia, saprai anche fin troppo bene quanto sterco videoludico abbiamo dovuto districare legato al brand di Evil Dead…

Dal primo Hail to the King, al più recente Regeneration nessun progetto legato alla saga di Evil Dead in campo videoludico è stato minimamente degno di essere annoverato nella iconica collana horror di Raimi e Campbell su tutti!

Dopo tanta delusione però emerge questo Evil Dead The Game con prospettive confortanti… Lo sviluppatore Saber Interactive infatti, si è già ampiamente dimostrata capace di trasferire su software di gioco, la carica e il contesto di una pellicola cinematografica come World War Z. Con inprevedibili ed eccellenti risultati per giunta!

Evil Dead The Game recensione

Ma bando ai convenevoli; parliamo del gioco!

Evil Dead The Game tu mi ricordi qualcuno …

Non serve un fisionomista del videogioco per capire quanto questo progetto si rifaccia ad altri esponenti della categoria, e in particolar modo a Dead by Daylight e a Resident Evil Resistance. In Evil Dead The Game infatti troviamo la stessa deriva e contesto horror in una struttura che vede nella sua essenza la modalità multiplayer asincro. Il classico quattro sopravvissuti contro l’antagonista e le sue proiezioni controllate dalla IA per intendersi.

LA modalità PvPvE varata al grande pubblico da Resident Evil Resistance che si arricchisce di una classificazione e un bilanciamento più vicino a Dead by Daylight per finire i tentativi di spiegarvi il gioco con esempi concreti.

Evil Dead The Game, come papa’ DBD e mamma RER ha fasi di gameplay sistematiche e di semplice concezione; da svolgere in sequenza per progredire nelle fasi della partita; dove l’antagonista guadagnerà più possibilità per fermare i sopravvissuti.

Questo è il mio bastone di fuoco!

Il combat system è il fulcro dell’esperienza di gioco di Evil Dead The game pensata dagli amici si Saber. Un divertente alternarsi di colpi a distanza e corpo a corpo per fronteggiare un glorioso incedere di minacce sempre più toste. Tutte le armi o quasi sono figlie del maniacale rispetto per l’iconografia tratta dai film della saga. Il tutto si traduce in un turbinio di azione frenetica (anche troppo in certi casi), infarcita di frasi celebri urlate dai 13 personaggi disponibili al fendente decisivo o nella situazione adatta. Una vera e propria opera citazionista che dissemina il percorso dei protagonisti anche di immagini e eventi riconoscibili dai film.

Ad un amante della saga potrebbe già bastare diciamo la verità. Poi ovviamente dipende da quanto si conoscono le pellicole, ma esiste una forma di vera e propria devozione per la saga di Evil Dead, specie per chi ha goduto dei film in giovane età (sperando non troppo giovane il primi erano davvero tosti!).

Evil Dead The Game recensione

L’utilizzo del demone risulta soddisfacente almeno altrettanto! Innumerevoli dispetti possono essere generati dall’antagonista infatti; dalle trappole di paura fino al prendere il controllo di mezzi e nemici per creare più scompiglio e danni ai poveri 4 sopravvissuti. Al lancio saranno tre le categorie di demoni utilizzabili; sempre tutte tratte da film e serie TV.

MAGARI TE LO SEI PERSO: Evil Dead The game VIDEO gameplay con Bruce Campbell

Ripetitività e progressione

La modalita 4vs1 asincro è l’indubbio vertice su cui gira tutta la baracca. Seppur esista anche una modalità storia utile per ripercorrere alcune fasi della saga e sbloccare personaggi e potenziamenti.

La modalità su cui passerete la maggior parte del tempo comunque rimane la suddetta 4vs1 che alla lunga può mostrare il fianco ad una certa sensazione di ripetitività, specie se non si è avvezzi all’utilizzo del demone e si preferisce il combat system classico da sopravvissuto.

Evil Dead The Game

La progressione di sblocchi dei personaggi è piùttosto lenta e sarà necessario fare davvero un’infinità di match per arrivare a sbloccare tratti decisivi per il proprio personaggio preferito o classe utile. Il consiglio è quello di variare e tenersi la modalità storia per quando starete patendo la mancanza di modalità alternative di rilievo…

PRO

  • Ash e compagni in un titolo finalmente degno del loro nome!
  • Divertente e dirompente sia da sopravvissuto che da demone
  • Una infinità di citazioni e un contesto tragi-comico molto Raimi!

CONTRO

  • Caotico in alcune fasi di combattimento di gruppo ravvicinato
  • La IA in alcuni casi lascia a desiderare
  • Alla lunga può risultare ripetitivo

E voi state giocando Evil Dead: The Game? Quanto vi piace o siete affezionati alla saga di Ash Williams? Venite a fare una partita con noi su Discord o sul nostro Telegram! Vi aspettiamo, siamo avidi di discussioni del genere!

Evil Dead The Game la recensione5 minuti lettura ultima modifica: 2022-05-18T18:00:00+02:00 da Giganico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.