Enotria: The Last Song scopriamo il souls italiano

Enotria: The Last Song

Nel corso del Tokyo Game Show 2022, il team di Jyamma Games ha pubblicato il primo trailer di gameplay del promettente souls-like italiano Project Galileo, svelando anche il nome ufficiale del progetto: Enotria: The Last Song.

Piccoli souls crescono

Dalle prime fasi e immagini di questo “Summer-Soul”, come lo gradiscono definire i suoi stessa creatori, si percepisce subito la cura per la creazione di un contesto di valore che faccia letteralmente da teatro all’avventura del protagonista.

Dopo aver goduto e respirato a pieni polmoni l’atmosfera ispirata alla nostra meravigliosa terra non possiamo mancare di farci un’idea più specificadella trama dietro al progetto.

Enotria è ambientato in un omonimo continente, un mondo dove molte culture e paesi hanno prosperato in differenti modi – finchè tutto non è caduto in rovina. La maledizione del “canovaccio” ha preso piede nelle terre e le ha private dei suoi abitanti e di tutti i ruoli che gli stessi avevano, per farli diventare parte dello “spettacolo”, e questo vuol dire che il mondo è diventato niente di più che “guscio vuoto”.

La tua missione sarà cercare di far tornare il mondo alla gloria di un tempo, ci saranno molti nemici e molti disposti ad aiutarli, coloro che crearono il canovaccio nelle prime terre e coloro che sono asserviti ad essi, rappresenteranno gli ostacoli sul tuo cammino. Sarà possibile riportare Enotria ai suoi antichi fasti? Il mondo riuscirà a tornare come prima?

Enotria: The Last Song è attualmente in sviluppo per PC, PS5, Xbox Series X|S e Nintendo Switch. Al momento non ha ancora una data di uscita ufficiale.

State aspettando questo titolo? Oppure il genere Souls non vi interessa seppur manteniate uno spirito patriottico Italiano!  Venite a raccontarcelo su Discord o sul nostro Telegram! Vi aspettiamo, siamo avidi di discussioni del genere!

Giganico

Giganico

Videogiocatore da sempre e appassionato della forma d’arte che sta dietro al videogioco. Padre di una splendida bimba e di safarigames.it. Ho cominciato con un Megadrive nel 1990. Il resto e storia di una vita di passione costante e indelebile per il videogioco di ogni categoria e tipo.
Giganico

Giganico

Videogiocatore da sempre e appassionato della forma d’arte che sta dietro al videogioco. Padre di una splendida bimba e di safarigames.it. Ho cominciato con un Megadrive nel 1990. Il resto e storia di una vita di passione costante e indelebile per il videogioco di ogni categoria e tipo.

Condividi:

Facebook
Twitter
Reddit
Telegram
WhatsApp