Giochi Indie Recensioni Giochi PC & Console

Embr: pompieri a chiamata – Recensione3 minuti lettura

Embr

Pompieri Uber

Embr, ultima fatica del team indipendente Muse Games, uscito da poco in early access, ci mette nei panni di un pompiere a chiamata, in stile Uber. Scaricate un’app, sostenete un addestramento di 15 minuti e taaaac: siete dei pompieri a chiamata per Embr, una specie di Uber dei pompieri. Da questo momento in poi tutto ciò che farete sarà spegnere incendi e salvare vite, carino no?

Embr

Gameplay

Tutto ciò che dovremo fare in Embr è entrare nella casa in fiamme ed estrarre il minimo di persone richiesto dalla missione. Per fare ciò dovremo mantenere la casa in piedi almeno per il tempo necessario all’estrazione. Questo sarà possibile grazie ad un’irreale manichetta da pompiere senza tubo che contiene una grande quantità d’acqua e si può ricaricare in qualsiasi lavabo. Ci sono anche degli obiettivi bonus, come salvare tutte le persone all’interno della casa o recuperare tutti i soldi in casa. A completare il nostro equipaggiamento abbiamo un’accetta, utile per sfondare porte e finestre che ci bloccano il cammino, e una rete su cui lanciare le persone da punti molto alti.

Embr

Ogni obiettivo extra della missione ci permette di guadagnare dollari in più, spendibili in potenziamenti per il nostro equipaggiamento e vestiti ignifughi.

Il gameplay in sé non è male e ci sono anche dei puzzle ambientali in cui bisogna usare l’acqua per connettere dei cavi elettrici interrotti (ovviamente non fatelo a casa). Molto piacevole anche il fatto che la casa, man mano che l’incendio avanza, cada a pezzi e ci costringa a farci largo tra le travi oltre che tra le fiamme. Tuttavia viene presto a noia in quanto i livelli sono molto simili tra loro (escludendo differenze estetiche) e raramente vengono introdotti nuovi elementi, con il risultato che il primo e l’ultimo livello non sono poi così diversi tra loro.

Coop

In Embr è presente anche una modalità cooperativa che permette di giocare assieme a massimo altri tre amici. Questa introduce una meccanica di coordinamento con il team che sicuramente rende il gameplay più profondo e prolunga il divertimento, ma non basta ad evitare la ripetitività del gioco.

Embr

Comparto tecnico

Il gioco è tecnicamente scarno, ma abbastanza gradevole dal punto di vista visivo. Questo è possibile grazie allo stile grafico low-poly adottato, che si addice molto ad un gioco senza pretese come questo. Devo segnalare che, nelle situazioni più concitate, ho riscontrato qualche calo di framerate e talvolta anche qualche glitch. Nulla che non ci si possa aspettare in un accesso anticipato.

Embr

Un gioco singolare, ma ancora acerbo.

Embr è un gioco molto particolare e sicuramente piacevole, tuttavia forse avrebbe beneficiato di una trama o di una progressione delle meccaniche. Allo stato attuale delle cose è acerbo e non riesce ad intrattenere per molto tempo. Essendo un early access, siamo certi che Muse Games presterà ascolto alle critiche e farà del suo meglio, noi di certo torneremo a controllare.

6
Embr:
6
Embr: pompieri a chiamata – Recensione3 minuti lettura ultima modifica: 2020-06-09T16:00:00+02:00 da Sittingbull

Rispondi