Giochi Indie Recensioni Giochi PC & Console

Dicey Dungeons – Recensione

Tempo di lettura: 3 minuti

Recensione di Dicey Dungeons, versione pc. La copia del gioco è stata gentilmente fornita da spokeandwheelstrategy.com.

“Io me la creo la fortuna”

Dicey Dungeons è un videogame dalla forte impronta rogue-like. Tutto ruota intorno ad una sorta di talent show che il giocatore dovrà affrontare , la cui presentatrice è nientemeno che la dea bendata. I concorrenti da noi giocati verranno tutti trasformati in dadi, nel vero senso della parola! Dopo questo strano incantesimo, verremo catapultati nel mondo di gioco, e di conseguenza nel gameplay.

Dicey Dungeons DeaBendata
La stravagante presentatrice del gioco

Random, ma molto skill-based

In Dicey Dungeons, prima di iniziare l’avventura effettiva, il giocatore può scegliere tra varie classi, ognuna con le sue abilità. Durante la prima run, l’unico personaggio selezionabile sarà il Guerriero. La mappa di gioco si presenta come un insieme di 6 stanze, o piani, ovviamente generati in maniera casuale. All’interno dei piani troveremo dei forzieri da aprire, dei mercanti con cui fare affari, delle cure, una porta per il livello successivo, e ovviamente i nemici che proveranno a fermare il nostro cammino.

Dicey Dungeons mercanti
Un mercante, tre oggetti da scambiare con dell’oro

Ma in questo Dicey Dungeons, il combattimento come si svolge? È presto detto. Innanzitutto è turn-based, quindi abbiamo tutto il tempo per pianificare la nostra mossa. A seconda del livello del personaggio, questo avrà a disposizione un numero di dadi che vengono lanciati a inizio turno. Questi sono i punteggi con cui giocheremo. Ok, ma i dadi a che servono? L’equipaggiamento è in forma di carta, si attiva trascinando uno o più dadi su di esso. Queste carte possono essere armi o abilità particolari. Può sembrare un combattimento basato molto sul lancio dei dadi, ma non è così. Molte carte infatti hanno la possibilità di cambiare i punteggi dei dadi, sta al giocatore capire quale sia la combo giusta per ogni combattimento.

Dicey Dungeons Combattimento
Il combattimento, ricco di sfaccettature

Che stile!

Come suggerisce il nome, Dicey Dungeons ha una grossa impronta fantasy. L’atmosfera però non è affatto quella tipica di un dungeon, anzi, è ricca di comicità. Un esempio lampante sono i dialoghi degli npc, pregni di battute. Anche le scelte stilistiche dei grafici e disegnatori sono molto poco ortodosse riguardo i dungeon: è tutto molto cartoonesco, che non è assolutamente un elemento negativo, e non rende questo titolo un gioco per bambini.

Dicey Dungeons stile
Colori accesi, altro che tinte cupe e fosche!

Rigiocabilità e difficoltà

Un’altra peculiarità che salta all’occhio, una volta terminata la prima run, è la rigiocabilità molto alta del titolo. Tralasciando la presenza di numerosi personaggi sbloccabili e il conseguente vasto ventaglio di approcci che viene offerto al giocatore, ognuno di essi ha un numero di avventure alternative, o episodi, che verranno sbloccati.

youWin
“You win”, per il momento…

Inoltre, ogni classe ha una difficoltà crescente, partendo dal guerriero a difficoltà 1. Di conseguenza, la rigiocabilità è direttamente proporzionale al quoziente di difficoltà. C’è dell’altro: anche gli episodi appena citati, per offrire varietà, avranno un certo numero di bonus e malus applicati al personaggio. Tutto ciò, neanche a dirlo, avrà un peso sulla difficoltà!

Dicey Dungeons: quando i dadi non dicono tutto

Dicey Dungeons è un gioco godibile, che affonda il suo stile in un fantasy dalle tinte comiche. Il gameplay è facile da capire, e l'alta rigiocabilità non rende noiose le caratteristiche principali del gioco, rogue-like turn-based.

7.2
Dicey Dungeons:
7.2
Dicey Dungeons – Recensione ultima modifica: 2019-08-26T21:30:05+01:00 da Fcfrank

Rispondi