Recensioni Giochi PC & Console

Crash Team Racing Nitro Fueled – Recensione

CTR Nitro Fueled Recensione
Tempo di lettura: 3 minuti

Abbiamo finalmente provato l’ultimo remake di Activision, Crash Team Racing Nitro Fueled. Sarà riuscito a conquistare nuovamente l’utenza? Scopriamo nella nostra recensione basata su una copia Playstation 4 gentilmente fornita da Activision Italia. Il gioco è disponibile anche su Xbox One e Nintendo Switch ed è completamente doppiato in italiano.

A tutto gas tra TNT e frutti…

Prosegue l’opera di restauro dei grandi titoli del passato: dopo Crash Bandicoot nsane Trilogy (recensito nella sua controparte Switch) arriva sulle nostre console la pazza incarnazione del racing game, Crash Team Racing Nitro Fueled. Vediamo assieme tutto ciò che offre al prezzo ridotto di 39,90 euro.

Un’ampia modalità avventura

Partiamo subito dalla modalità più immersiva e divertente di CTR, ovvero il singleplayer. Svariati circuiti (poco più di una trentina) vi terranno in compagnia per una buona manciata di ore. La struttura degli stessi è uno dei motivi per cui abbiamo subito apprezzato CTR, ovvero la semplicità e il divertimento immediato che i circuiti offrono e impongono. Le scorciatoie sono poche e piuttosto punitive: è essenziale studiare le piste perché la curva di difficoltà è decisamente ripida.

Le modalità di gioco sono diverse e impongono un mix di velocità e di precisione: bisognerà tenere in conto di ripetere circuiti e gare più volte per arrivare primi. All’inizio potrete scegliere se giocare la modalità classica (che ricalca in toto il titolo originale) oppure la Nitro Fueled. Quest’ultima consiste nella possibilità di selezionare la difficoltà di gioco e di personalizzare il vostro kart.

Se avete giocato al titolo originale vi ritroverete tra le mani esattamente lo stesso gioco, restaurato e rimodernato sui canoni odierni. Nel caso vi ricorderete di sicuro le diverse modalità che l’avventura di CTR propone, ovvero:

  • la corsa in cui chi primo arriva meglio alloggia
  • la battaglia all’ultimo kart (in mappe arena divertentissime anche in multiplayer)
  • la corsa CTR in cui oltre ad arrivare primi toccherà recuperare le tre lettere C T e R ovviamente celate tra un salto e l’altro
  • la corsa delle Reliquie con le famose casse numerate
  • la sfida dei cristalli che consiste nel recuperare i cristalli sparsi nell’arena solitamente in uso per le Battaglie

La sottile arte del turbo in derapata

Come già detto in precedenza la difficoltà di Crash Team Racing Nitro Fueled è particolarmente elevata già dal livello medio. Padroneggiare il turbo dopo i salti, abusare della derapata e usare sapientemente armi e potenziamenti sarà condizione necessaria per vincere le gare. Spesso sarete obbligati a cambiare il vostro personaggio per adattare le sue caratteristiche alla pista (nella canonica suddivisione velocità massima, accellerazione e derapata).

Un altro gran colpo di Activision

Se con la trilogia di Crash si era riusciti già ad unire i giocatori storici e i nuovi con Crash Team Racing Nitro Fueled Activision completa l’opera. Un’offerta completa capace di garantire diverse ore di divertimento sia in solitaria che multiplayer (4 locale – 8 online) è la base dalla quale partire quando si fanno i remake.

Possiamo dire che CTR è splendido sulle nostre console (vi ricordo che abbiamo provato la versione Playstation 4 Pro) con caricamenti snelli, un audio rimasterizzato eccezionale e tante chicche che strizzano l’occhio ai nostalgici: sarà possibile selezionare i kart nella loro controparte originale squadrettata oppure rimettere le musiche storiche.

Il prezzo al quale viene proposto (39,90 euro, ma già adesso lo si trova in sconto del 10%) è assolutamente onesto e in linea con l’offerta e l’enorme lavoro di rimasterizzazione compiuto da Beenox.

CTR ci offre lo stesso spirito del passato...

... con un aspetto moderno e pulito. Questa Nitro Fueled edition è eccezionale nella sua controparte Playstation rendendolo uno dei must have di questa calda estate. In solitaria appassionante e duraturo (sopratutto per la difficoltà), al contempo riesce a divertire tantissimo anche in schermo condiviso, rendendolo uno dei giochi più interessanti in compagnia. Brava Beenox e Activision!

8.5
CTR Nitro Fueled:
8.5
Crash Team Racing Nitro Fueled – Recensione ultima modifica: 2019-06-30T09:00:12+02:00 da Sapphire

Rispondi