Recensioni Giochi PC & Console

Bravo Team: Recensione del nuovo VR-FPS

Bravo Team: Recensione
Tempo di lettura: 4 minuti

Dagli autori di Until Dawn e The Inpatient ecco l’atteso shooter in esclusiva PlayStation VR che dovrebbe ricordarci quanto abbiamo fatto bene a comprare il visore di Sony. Si tratta del terzo importante lavoro di Supermassive Games in campo VR.

Bravo Team è disponibile dal 6 Marzo, e sarà giocabile completamente in Italiano.

Cosa estrae Supermassive Games dal cilindro?

Con Bravo Team, lo sviluppatore del Regno Unito, mira a consolidare ulteriormente la sua già solidissima posizione nella grande scuderia di mamma Sony. Negli anni di certo si sono più che meritati il supporto del Publisher, basti pensare alla collaborazione con Media Molecule nella creazione di contenuti per Little Big Planet. O al porting di KillZone su PS3

Sony non è mancata di consegnare anche autentiche patate bollenti, dimostrandosi particolarmente fiduciosa nel lavoro dello sviluppatore, che quasi sempre è riuscito a non disattendere le aspettative.

Ad oggi però…

Il compito assegnato allo sviluppatore da Sony è dei più ambiziosi dall’uscita di PlayStation 4. Sobbarcarsi l’onore e l’onere di guidare lo sviluppo delle esclusive per PsVR. Un riconoscimento davvero speciale, che di certo è stato innalzato a vanto da Supermassive Games, che ora dedica tutti i suoi sforzi o quasi, al trasporto di cotanto fardello!

Così dopo una fugace apparizione di un titolo per il nuovo brevetto Sony: PlayLink, ecco che nei primi 3 mesi del 2018 rilasciano due titoli molto ambiziosi e diversi tra loro.

Parlo appunto di The Inpatient e Bravo Team.

Rispolveriamo l’AIM Controller

Risultati immagini per aim controllerBravo Team è giocabile sia con il classico Dual Shock che con i controller Move. Anche se è evidentemente ritagliato e progettato per l’uso del’AIM controller. La periferica Sony indubbiamente restituisce il feeling migliore per mira, movimenti e meccaniche base.

Il sistema di gioco però è molto distante da quello di Far Point (gioco bundle di AIM Controller). Difatti, il movimento non è più gestibile attraverso i pulsanti fisici del AIM, ma bensì ci si potrà muovere solo in punti specifici, evidenziati da simboli da evidenziare mirandoli semplicemente e premendo un tasto.

Il che definisce il titolo come uno shooter su binari, di Time Crisiana memoria. Perdonate la licenza poetica ma il sistema trae ispirazione proprio dal capostipite del genere, la perla anni 90 di Bandai Namco: Time Crisis. Bravo Team ne ripropone l’essenza, aggiungendo la velleità di dare un ‘impronta tattica all’esperienza.

Guerriglia urbana

La trama di Bravo Team, si sviluppa in un contesto effettivamente poco trattato nei vari FPS moderti e basati su fatti contemporanei. All’avvio avremo la possibilità di personalizzare molto banalmente il nostro personaggio, con la selezione del sesso e una scelta tra 3 differenti visi. Nulla di nuovo è proposto in termini narrativi, e non è che mi aspettassi chissà quale profondità di scrittura. Si viene subito gettati nella mischia e ben presto saranno solo le armi a parlare. AIM alla mano ci si rende subi conto dello spettacolare feeling con la mira, e le fasi di risposta al fuoco nemico appaiono subito chiare e semplici. Il pratica il nostro protagonista partirà sempre da una posizione inginocchiata e in totale copertura. Dovremo noi esporci per fare fuoco.

Bravo Team: Recensione

Le transizioni tra una copertura e l’altra sono però inconcepibili. Selezionando il punto da raggiungere  con il sistema sopracitato, faremo partire un animazione in terza persone del nostro personaggio che abbandona la copertura per guadagnarne un’altra. Personalmente sono rimasto stupefatto dalla scelta precisa dello sviluppatore. In questo modo non si perde solo l’immersività dell’esperienza, ma si spezzettano oltremodo le fasi di shooting, in quanto le animazioni sono abbastanza lente, senza lasciare nessun controllo al giocatore che invece è vulnerabile al fuoco.

Questa trovata è riproposta anche nelle uccisioni silenziose in cui dovremo cimentarci di tanto in tanto.

Spettacolari seppur limitatissime le fasi da cecchino, che variano un esperienza che altrimenti sarebbe piatta e senza acuti

Il titolo non brilla neanche dal punto di vista tecnico. Seppur la conta poligonale dei paesaggi sia molto buona per un gioco VR, si possono contare molti altri dettagli definibili come difetti più o meno gravi.

Dalla scarsa qualità al ritardo di caricamento delle texture, che sfociano anche in un raro ma fastidioso fenomeno di pop-up. Inoltre ci sono alcuni sacrifici sull’altare dell’ottimizzazione che risultano però avere un impatto ingombrante; come le scelta della palette cromatica e una qualità e varietà audio ridotta davvero all’osso.

Bravo Team: uno scivolone

A livello personale permettetemi di parlare di grossa delusione. Il concetto dietro a questo titolo è tragicamente sbagliato. Sbaglia Supermassive Games a ridursi a questa proposta scarsa in qualità, innovazione e contenuti! L’avventura si completa in un massimo di 3 ore, anche a livelli di difficoltà molto alti. Senza particolare acuti o colpi di scena. Lasciando un end game fatto solo di una modalità a punteggio piuttosto fiacca.

Bravo Team: Recensione

Il gioco è molto più godibile in Co-op, ma anche con il supporto di un amico, l’esperienza non riesce a risollevarsi dalla mediocrità generale, che svilisce il buon nome di uno sviluppatore che un tempo seguivo con particolare attenzione.

Bravo Team si perde in una categoria ripescata dagli anni 90, fallendo miseramente nel tentativo di giustificare la riproposizione con un impronta tattica che in fin dei conti non esiste! Tutto quello che andremo a vedere è prestabilito dallo sviluppatore, che per noi avrà preparato un mero poligono di tiro con cui destreggiarci.

Shooter su binari: SUI BINARI

Un titolo che di certo ci farà divertire con l'AIM controller, ma riserverà davvero poco altro! Un altro passo avanti nello sviluppo del VR, ma non sono più sicuro che la direzione sia quella giusta.

6
Bravo Team:
6
Bravo Team: Recensione del nuovo VR-FPS ultima modifica: 2018-03-20T15:43:53+02:00 da Giganico

Rispondi