Anteprime Giochi PC & Console Aspettando

Bleeding Edge: l’Overwatch di Microsoft è in arrivo

Bleeding Edge
Tempo di lettura: 3 minuti

Nel corso della E3 è stato presentato Bleeding Edge. Un action multiplayer con una fortissima contaminazione MMO in stile Overwatch.

Il titolo sviluppato da Ninja Theory sarà rilasciato in esclusiva Xbox-PC il prossimo 24 Marzo, oltre ad andare a rimpolpare il parco titoli compresi nell’Xbox Game Pass.

Il gioco sarà certamente disponibile in Italiano ne menù e interfaccia.

Parola d’ordine: caratterizzazione

Dai primi filmati di gameplay, ma sopratutto dal trailer di presentazione del progetto si intende che la produzione ha voluto mettere un forte accento sulla caratterizzazione dei personaggi. Forse nel tentativo di emulare la ricerca del sentimento di affezione che i giocatori di tutto il mondo hanno per i personaggi di Overwatch, oppure solamente per incarnare le idee più disparate del team nei personaggi giocabili.

Non lo sapremo mai con certezza, ma quello che è certo che non troveremo personaggi facilmente dimenticabili nel nuovo Bleeding Edge, anche se il focus comune di design è meno chiaro rispetto al capofila di Blizzard e Activision.

Il passo da Hellblade è fin troppo lungo!

Come tutti saprete lo sviluppatore Ninja Theory, precedentemente autore di niente di meno dello splendido Hellblade, è stato acquisito da XboxGames Studio nel 2018. E’ strano pensare che la prima missione del talentuoso team di Cambridge sia stata quella di progettare e sviluppare un’action MMO di questo tipo, dovendo di fatto mettere nel cassetto, le capacità narrative e tecniche mostrate proprio in Hellblade: Senua’s Sacrifice.

Bleeding Edge

Niente di cui lamentarsi sia chiaro, però per quello che mi riguarda è un pò come assumere Lewis Hamilton per fargli guidare un autobus! A parte gli scherzi si tratta di una scelta spiazzante da parte di Microsoft che a quanto pare voleva che questo progetto fosse portato avanti da uno dei cavalli migliori della sua scuderia.

Chi l’ha provato ne dice …

Chi ha avuto la fortuna di provarlo negli stand della fiera Los Angelina ha parlato di un sistema valido seppur da limare in alcuni aspetti. Si tratterà di un’esperienza multiplayer bilanciata sulle classi e sulla loro cooperazione.

I personaggi evidenziano abilità e specializzazioni utili in diverse situazioni proprio come in Overwatch, seppur con evidenti differenze che influenzano il gameplay.

Per esempio i personaggi sembrano avere molta più energia e punti ferita da spendere in combattimento. Il che di fatto andrà a diminuire il numero di uccisioni fattibili ma anche il numero di morti. Inoltre questo sistema andrà anche a limitare la situazionalità delle morti in gioco.La modalità di gioco su cui Bleeding Edge pare concentrarsi è proprio la conquista a squadre da 4 giocatori. Per primeggiare il una modalità del genere logicamente sarà fondamentale il gioco di squadra e la superiorità numerica sui punti multipli della mappa di gioco.

Bleeding Edge

In sintesi un gioco strutturato e precisamente pensato per essere apprezzato e digerito in pochi minuti da chiunque. Per la sua accessibilità e la struttura di gampley molto semplice ed immediata.

Mettiamo un bel postit attaccato al frigo per ricordare di provarlo magari grazie al game pass!

Bleeding Edge: l’Overwatch di Microsoft è in arrivo ultima modifica: 2020-02-03T11:01:08+01:00 da Giganico

Rispondi