Recensioni Giochi PC & Console

Black Legend – Recensione9 minuti lettura

black legend

Grazie alla chiave fornitaci da Warcave abbiamo potuto provare in anteprima il loro nuovo RPG a turni: Black Legend.

Finalmente un po’ d’atmosfera

Se siete assidui frequentatori del nostro sito forse saprete che spesso mi lamento di come molti giochi, inclusi titoli blasonati, siano incapaci di creare un’atmosfera di gioco accattivante e coerente. Horror che non spaventano, thriller che non mettono angoscia e chi più ne ha più ne metta. In questo senso Black Legend fa un passo nella direzione opposta, con somma gioia del sottoscritto.

Black Legend cemetery

L’ultimo arrivato in casa Warcave (War Party) è un RPG a turni ambientato nel XVII secolo. Già l’aver scelto questo periodo come scenario per la propria avventura, differenzia Black Legend da altri titoli simili. Si tratta infatti di un lasso storico quasi mai utilizzato negli RPG a turni. Un bel calcio alla monotonia.

Black Legend atmosphere

Se avete visto il trailer di gioco saprete che si tratta di un XVII “alternativo” dominato da mostri, eventi paranormali, alchimia e simili. Nelle vesti di un prigioniero “graziato”, verremo spediti nella città di Grant (Paesi Bassi), caduta vittima delle mire del perfido alchimista Mephisto e della sua diabolica setta.

Black Legend: un RPG a turni alla Bloodborne

La città e i suoi quartieri trasmettono un costante senso d’ansia e disperazione, che ricorda molto il mondo di Bloodborne. Porte e finestre sbarrate, qualche flebile luce che si fa strada tra le assi, strade deserte e silenzio costante rotto solo dall’improvviso urlo del malcapitato di turno o dal cigolio di una porta. Tutto condito da un’infida nebbia che regna sovrana.

bloodborn

L’insieme di questi elementi, riesce a trasmettere perfettamente la sensazione di trovarsi in una città inerme che ha perso ormai ogni speranza. O quasi. Infatti, subito dopo aver varcato i cancelli della città verremo accolti da Maarten un membro della gilda dei mercanti. I membri della Gilded Claw, questo il nome della gilda, sono gli unici che ancora cercano di opporre un minimo di resistenza, mentre pianificano la loro fuga dalla città.

gilded claw Black Legend

Ed è così, mentre ci facciamo largo tra i primi gruppi di cultisti e mostrilli vari, che inizieremo la nostra collaborazione con la Gilded Claw e i suoi mercenari. La nostra missione consisterà nel far sì che il loro piano di fuga funzioni e nel mentre, se possibile, liberarci di Mephisto. Dopo tutto dobbiamo meritarci la nostra libertà, no?

Una questione di umore

Il gameplay base di Black Legend è quello comune a tutti gli RPG a turni, con alcune novità e alcuni “assenti eccezionali”. L’innovazione maggiore sono sicuramente gli “umori”, ovvero vari “status alchemici” che potremo applicare ai nemici e sfruttare per infliggere maggior danno. Questi “umori” sono applicati dalle abilità speciali possedute da ogni classe e possono essere attivati, o “catalizzati”, usando un attacco base catalizzatore. Gli umori possono essere anche mescolati, attivando così versioni “superiori”, che produrranno una mole ancora maggiore di danni. Ovviamente lo stesso potranno fare i nostri nemici.

turn based combat

Quindi, non solo dovremo cercare di attivare le combinazioni più letali, alternando attacchi speciali ad attacchi catalizzatori, ma dovremo anche prestare attenzione agli umori accumulati dai nostri mercenari. Amuleti, abilità e pozioni ci aiuteranno in questo senso, permettendoci di infliggere ancora più danno o di liberaci degli stock di umori.

Il mestiere delle armi

L’altro grande punto di forza di Black Legend sono le classi e l’equipaggiamento. Potremo scegliere tra 15 classi differenti, ognuna con le sue abilità speciali. In qualsiasi momento del gioco potremo far cambiare classe ai nostri soldati, per affrontare al meglio una situazione spinosa o per provare nuove combinazioni. Le abilità verranno apprese, ovvero sbloccate, man mano che le useremo.

Black Legend  classess

Una volta sbloccate, potremo usarle quale che sia la nostra classe attualme. Per esempio scegliendo il lanzichenecco, oltre alle abilità della sua classe, potremo equipaggiare anche 3 abilità base provenienti dalle altre classi sbloccate in precedenza con questo personaggio. Il nostro lanzichenecco potrebbe quindi avere a sua disposizione un’abilità d’alchimista, una da guardiano e una da duellista.

classess

Per questa ragione, ruotare tra le varie classi disponibili sarà sempre un’ottima tattica, che ci permetterà di avere accesso ad un numero maggiore di abilità. Le combinazioni possibili sono innumerevoli. Una lode particolare va fatta a Warcave per aver saputo caratterizzare molto bene ogni singola classe, rendendo ognuna di esse diversa ed interessante.

Lo stupendo arsenale di Black Legend

Ogni classe avrà poi accesso ad un equipaggiamento differente. Stiamo parlando di decine e decine di armi e armature, stupendamente realizzate, caratterizzate e fedeli al periodo storico. Ogni arma che impugneremo ed ogni armatura che indosseremo avrà il suo particolare aspetto, le sue proprie caratteristiche e ci darà accesso a nuove abilità, a seconda della classe impersonata.

lanzichenecchi

Per esempio, impugnando una Cutlass con il guardiano, avremo accesso ad una determinata abilità che cambierà se ad impugnare l’arma sarà un bucaniere. Anche in questo caso le possibili combinazioni che si presentano sono molteplici, e ci spingeranno a ruotare spessissimo d’equipaggiamento per provare i differenti effetti.

spingarda

Sebbene le armi da taglio siano eccezionali ed eccezionalmente rese, le armi da fuoco del XVII secolo son la ciliegina sulla torta. Spingarde, moschetti, pistole a più canne e quant’altro faranno la nostra felicitá. A tutto ciò si aggiungono granate, molotov e armi da lancio che ci renderanno delle vere macchine da guerra.

mercenaries

Il tassello mancante

Passiamo ora invece ai grandi assenti. In Black Legend mancano alcuni aspetti che siamo normalmente abituati a vedere nel gameplay di un RPG a turni. Mancano per esempio l’overwatch, gli attacchi d’opportunità, l’uso di coperture, il vantaggio/svantaggio dati dalla differenza d’altura, i punti da attribuire quando si passa di livello, ecc. Si tratta di una serie di elementi che, sebbene non d’obbligo, rendono il gameplay più attivo e strategico. E qui incontriamo proprio la principale nota dolente di Black Legend. I combattimenti sono infatti abbastanza “neutri”, mancando della complessità data dagli elementi sopracitati.

rpg a turni

Umori e abilità ci permettono sì di pianificare in parte i nostri attacchi ma niente di super complesso. A questo si aggiunge il fatto che gli attacchi “obliqui” saranno permessi solo ad alcune classi, mentre il resto potrà ingaggiare il nemico solo frontalmente, ai lati o alle spalle. Gli scontri si riducono quindi ad un costante muoversi ai fianchi e alle spalle del nemico, ovvero le parti più deboli, ed accumulare il numero maggiore possibile di umori usando le varie abilità.

Black Legend  boss

La scarsa varietà dei nemici non aiuta e accentua questa monotonia latente dei combattimenti. Come nei vari Souls, i nemici ricompariranno ogni volta che faremo ritorno in uno dei vari quartieri della città, ma l’effetto che producono è quello dei “carrarmati di Mussolini”: cambiano le formazioni ma alla fine sono sempre gli stessi. Questo vuol dire che i combattimenti sono da buttare? Assolutamente no ma, almeno per ora, sono probabilmente l’anello debole di Black Legend. Visto però l’ottimo lavoro fatto con tutto il resto, siamo fiduciosi che Warcave sarà capace di compensare questa lacuna e migliorare l’esperienza di gioco.

pavese

Sebbene Black Legend non sia perfetto, resta comunque un buon titolo che ci sentiamo di consigliare a tutti gli amanti degli RPG a turni che stiano cercando qualcosa di diverso con un’atmosfera di gioco alla Bloodborne.

Black Legend: un RPG alla Bloodborne

Sebbene il merito più grande di Black Legend sia sicuramente l’atmosfera di gioco molto simile a quella di Bloodborne, l’enorme arsenale a nostra disposizione e le decine di classi con cui affrontare Mephisto e i suoi cultisti, sono senza ombra di dubbio l’altra colonna portante del titolo di Warcave. Nonostante il gameplay possa risultare “neutro”, e talvolta ripetitivo, Black Legend introduce alcune interessanti novità. Se state cercando un RPG a turni diverso dal solito Black Legend fa sicuramente per voi.

7.5
Black Legend:
7.5
Black Legend – Recensione9 minuti lettura ultima modifica: 2021-03-26T16:00:00+01:00 da Arka

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *