Giochi Indie Recensioni Giochi PC & Console

Atomicrops – La nostra Recensione3 minuti lettura

Atomicrops Recensione

Recensione di Atomicrops di Bird Bath Games pubblicato da Raw Fury che ringrazio per averci fornito la key.

Atomicrops, un mix di generi

Siamo di fronte ad un roguelite che mescola meccaniche hack & slash, farming e tower defence; un genere che negli ultimi tempi raccoglie molti consensi dal pubblico, specie dagli Hardcore gamers che sono sempre alla ricerca di nuove sfide.

A prima vista il gioco ricorda un po Stardew Valley, sia per quanto riguarda la grafica che l’atmosfera, ma già dai primi minuti di gioco si capisce che è di tutt’altro genere.

Ho ereditato una fattoria, e adesso ?

La storia in Atomicrops è molto semplice; in un mondo post-apocalittico il nostro personaggio riceve in eredità una fattoria dal nonno che dovremmo far crescere e difendere da molteplici nemici e minacce ambientali.

La vita del contadino non è facile

In Atomicrops non sono presenti dungeon o quest da portare a compimento, l’unico scopo è quello di far crescere la fattoria resistendo agli attacchi di nemici più o meno potenti che all’avanzare dei giorni diventano sempre più numerosi e dotati di poteri devastanti.

Il gioco è composto sostanzialmente da 3 fasi:

Fase giorno

La prima fase, il giorno, prevede la ricerca e la coltivazione dei semi e tutto ciò che concerne la vita del bravo contadino: arare il terreno, irrigarlo e piantare i semi. I semi, nella maggior parte dei casi, si possono reperire in alcune aree segnate sulla mappa protette da nemici più o meno potenti.

Atomicrops _ Fase Notte
E’ di notte che il gioco si fa duro

La seconda fase, la notte, la possiamo definire “tower defence”.
Saremo invasi da nemici di tutti i tipi; il nostro scopo è riuscire a difendere la fattoria fino all’alba. In questa fase sono molto utili gli upgrade delle armi o NPC acquistati in cambio di moneta di gioco.

Atomicrops _ Intraprendere relazioni
In città si possono intraprendere relazioni

La terza fase, la città, l’HUB di Atomicrops.
All’alba di ogni giorno un elicotterò ci riporterà in città, permettendoci di acquistare materiali ed armi rendendoci più forti e capaci di resistere ad una nuova ondata di nemici. In città è possibile fare amicizia con gli NPC autoctoni, ma questa relazione risulta essere molto più semplice rispetto a quella vista su Stardew Valley; pertanto aumentare il rapporto con un NPC ci permetterà solo di potenziare il personaggio e/o la fattoria tramite consegna di oggetti.

Atomicrops _ La città
Hai avuto un buon raccolto ? Festeggiamo !!

Una volta concluse le tre fasi, il ciclo si ripete, con nemici più forti e numerosi. Dopo ogni ciclo, perderemo le nostre preziose armi, quindi è fondamentale usare con parsimonia le monete di gioco per poter avere la possibilità di acquistare equipaggiamento prima di ogni invasione nemica.
In Atomicrops l’unico momento di relax sarà durante la fase della città, la vita del contadino, non è mai stata così difficile.

Impugnate la zappa e il vostro cannone ionico e datevi da fare !!!

Atomicrops - Roguelite riuscito ?

L'idea di partenza è ottima, mischiare diversi generi che hanno avuto un buon riscontro da parte del pubblico. Purtroppo, a mio avviso, l'esperimento non è riuscito al 100%. Il gioco diverte, è frenetico, ma potrebbe risultare frustante e la totale assenza di momenti tranquilli da poter dedicare al farming puro potrebbe scoraggiare molti giocatori. Consigliato solo a chi è alla ricerca di una nuova sfida.

6
Atomicrops:
6
Atomicrops – La nostra Recensione3 minuti lettura ultima modifica: 2020-10-02T14:00:25+02:00 da Aken

Rispondi