Recensioni Giochi PC & Console

Atelier Ryza ever darkness & the secret hideout – Recensione

Atelier Ryza Recensione
Tempo di lettura: 4 minuti

Gust Co., ormai divisione interna di Koei Tecmo Games, è da sempre lo studio di sviluppo dietro alla serie di videogiochi “Atelier”. Atelier Ryza ever darkness & the secret hideout (da qui in avanti solo Atelier Ryza) è l’ultima incarnazione del famoso JRPG a base alchemica. Grazie a Koch Media Italia abbiamo potuto provare la versione Playstation 4 e trovate le nostre nippo impressioni nella recensione che segue.

Il titolo è disponibile anche in piattaforma Nintendo Switch e PC (Steam). Il doppiaggio è solo giapponese, mentre i sottotitoli si limitano all’inglese.

Atelier Ryza Screen Ps4 Pro
Brevi cinematiche ci guideranno nella trama tra una quest e l’altra

Profondo nella sua leggerezza

La serie di Atelier magari sarà meno nota in occidente, ma in madre patria riscuote sempre grande successo. Caratterizzata per le tematiche soft non sempre ha saputo mantenere il giusto interesse, a volte risultando appena più che sufficiente nel complesso. Atelier Ryza, invece, si presenta sin da subito come titolo stand alone di qualità, sebbene con qualche evidente flessione dovuta a questioni di budget. Non vi sarà bisogno di conoscere il setting perché appunto slegato dai precedenti capitoli, pur mantenendo il tema alchemico.

La trama si svilupperà lentamente così come le nostre abilità: “il primo passo nella nostra avventura è raggiungere il continente! Allora troveremo la nostra strada.”. La saggezza basica di Ryza lascia trasparire sin da subito un certo complesso di inferiorità nel vivere in provincia, che a volte sfocia nei dialoghi con gli altri personaggi e che è motivo di schermo da parte dei nobili. Tematiche che alternano slice of life – tipiche della produzione – ad altre più mature e complesse, di cui non sempre è facile coglierne le sfumature.

Per ogni avventura c’è sempre un primo passo

L’alchimia sarà presente in quest e trama

La piccola Ryza si avvarrà dell’alchimia – di cui è affascinata, ma non ha alcun rudimento – per svolgere dapprima semplici quest, fino a portarne avanti di più complesse (ma mai troppo lunghe e noiose) che di fatto sbloccheranno la trama principale. Il gathering si alternerà a brevi combattimenti, con la possibilità di viaggi rapidi presto sbloccati tramite dei cartelli ad hoc in ogni quartiere / locazione.

Rileggere gli appunti porterà alla conoscenza…

Presto troveremo un mentore che ci accompagnerà passo passo nei meandri dell’alchimia: non fate l’errore di considerare le attività secondarie e di raccolta come semplici filler. Apprezzate i momenti più tranquilli per poter poi essere già pronti alle sequenze successive. Il senso di smarrimento del primissimo periodo sparirà presto quando verrà compreso che le quest secondarie portano alla crescita del personaggio, mentre quelle primarie al completamento della trama.

L’alchimia permette di craftare anche gli oggetti

Slice of life di una alchimista in erba

Come accennato in precedenza tematiche più soft, tipiche degli anime slice of life, approfondiranno i rapporti tra Ryza e gli altri personaggi che pian piano conoscerete. Scenette che potranno senza dubbio compiacere i divoratori seriali di pane e anime, ma che faranno probabilmente storcere il naso ai tanti videogiocatori più avvezzi all’action e al combattimento. Lo stile e la nomea che si porta la saga di Atelier non viene certamente smentita in Atelier Ryza, ma semplicemente perfezionata. Ogni momento è correttamente bilanciato, difficilmente vi saranno lunghe sequenze noiose e ripetitive, cosa che in passato invece diventava spesso scoglio insormontabile.

E’ l’ora del te!

Le sequenze alchemiche necessarie per creare qualsiasi cosa, dall’oggetto al potenziamento, al consumabile, prevedono la combinazione di più componenti basi. Le ricette potranno essere man mano scoperte e potenziate in quello che è un sistema appagante e complesso seppur intuitivo (col tempo e la pazienza). La semplice ascia sottostante prevede ad esempio più componenti facilmente reperibili e alcuni meno: sarà in quei momenti di gathering che porterete a termine le missioni secondarie di fatto accorpando più obiettivi e aumentando l’appagamento complessivo.

Obiettivi Atelier Ryza Playstation
Un’ascia fatta con l’alchimia…

Combattimenti tra il real time e i turni

Combattimenti ps4 Atelier Ryza
Bellissimi i combattimenti

Finora abbiamo dato spazio a quello che è la componente principale di Atelier Ryza, ma non si può non spezzare una lancia a favore dell’ottimo sistema di combattimento: un mix tra tempo reale e a turni, con una barra del tempo (sulla sx) che vede l’ordine di attacco.

Sarà quindi possibile effettuare un attacco semplice, un’abilità più potente, l’uso degli oggetti alchemici. Col susseguirsi dei colpi si caricherà a sua volta una barra di punti azioni con cui decidere se fare un upgrade del livello (in tempo reale) oppure usare più volte le abilità (che a loro volta consumano AP). Se le prime ore passeranno quasi per inerzia, col susseguirsi degli scontri la tattica e il ricorso agli oggetti più rari sarà necessario. Complessivamente non troverete boss insormontabili, ma neanche vi annoierete.

E per finire le aggiunte dell’ultima patch

Atelier Ryza Photo mode
La Photo Mode

La nostra esperienza di Atelier Ryza ha permesso di provare anche l’ultima aggiunta tramite patch ovvero la photo mode. Un pò complicato gestire la fotocamera, ma si riuscirà ad ottenere splendidi scorsi e al contempo creare immagini stile social che tanto piacciono ai nippogamer.

Bisogna approcciarsi in maniera differente...

... tenendo conto che la saga di Atelier ha da sempre avuto un certo target e che questa volta ha saputo bilanciare sapientemente dinamiche di slice of life, gathering, crafting alchemico e sopratutto un appagante sistema di combattimento. Sicuramente un approccio paziente e sereno vi farà apprezzare gli splendidi scorci cittadini e rurali e l'ottima colonna sonora.

8
Atelier Ryza:
8
Atelier Ryza ever darkness & the secret hideout – Recensione ultima modifica: 2019-12-05T09:00:00+01:00 da Sapphire

Rispondi