Recensioni Giochi PC & Console

Astria Ascending – Recensione3 minuti lettura

Astria Ascending recensione

Grazie alla preziosa collaborazione di Dear Villagers abbiamo anche noi avuto modo di giocare Astria Ascending, recente JRPG a turni rilasciato per tutte le piattaforme. Per la recensione abbiamo utilizzato la versione PS4 giocando su PS4 Pro. Il gioco è disponibile anche su Xbox, Xbox Series, PC, Nintendo Switch ed è compreso nel game pass! Purtroppo non è stato tradotto in italiano.

Il ritorno della cura dei dettagli

Con Octopath Traveler Square Enix aveva dimostrato che un buon videogioco può avere tante sfaccettature, può appagare l’occhio discostandosi dai canoni del fotorealismo, può avvolgere il giocatore e trasportarlo in un mondo fantastico. Astria Ascending ci prova, anche se andando ancora più all’osso sul piano grafico. Il risultato? Scopriamolo nei paragrafi a seguire.

SafariGames Italia Astria Ascending - Recensione Astria Ascending, Dear Villagers, Jrpg, Plug In Digital

Protagonista a “scadenza”

Il team di cui prenderemo immediatamente le redini è formato da 8 demigod, ovvero persone straordinarie che possono attingere a poteri unici, ad un prezzo… Il loro sarà un vero e proprio sacrificio – naturale conclusione – di tre anni di servizio. L’incipit ci vede però percorrere gli ultimi tre mesi di vita dei nostri protagonisti conoscendone le virtù, la caratterizzazione e sviluppandoli secondo un albero di abilità che tanto ricorda la sferografia di FFX. A differenza dei canoni dei jrpg i personaggi sono tutti adulti così come i temi trattati nei discorsi. Se i primi momenti di trama appaiono interessanti ed evocativi, lo stesso non si può dire di come quest’ultima si dipani. Persino per un rpgista amante di Persona 5 alcuni tratti risultano piuttosto pesanti interrompendo il ritmo e facendo calare la palpebra.

Ampia diversificazione, classico, ma non troppo

Come anticipato Astria Ascending ci metterà nei panni di ben 8 diversi personaggi che potranno essere cambiati durante i combattimenti al costo di cedere un turno all’avversario. Proprio questa dinamica svaria rispetto alla classica scelta del team principale e permette col tempo di gestire ogni combattimento con l’esperienza e gli stili variegati che i protagonisti permettono di attuare. Scontri che avvengono a turni con queste “interferenze” che celeranno mostri e combattenti sempre splendidamente disegnati. Nelle due dozzine di “dungeon” che esploreremo in Astria Ascending spesso si dovrà affrontare piccoli puzzle che si accomunano per l’effetto wow dei fondali e delle scelte cromatiche. Peccato per l’immobilità dei personaggi che sembrano più figurine (originali nei disegni, ma pur sempre immobili). Un’altra importantissima (e ad onor del vero originale) caratteristica dei combattimento è il focus point: il loro utilizzo permette di ribaltare completamente le sorti delle battaglia andando di fatto a potenziare il danno fino al 200%. Padroneggiarlo sarà piuttosto semplice e consisterà nell’evitare che un personaggio – che magari avrebbe poco effetto – possa cedere il turno ad un altro potenziandolo. In altre parole ogni pg sarà utile sempre e non solo nel classico carta – forbice – sasso.

I venticinque dungeon che affronteremo spesso ci imporranno breve sequenze di platform ricordando un pò un metroidvania piuttosto che un jrpg, anche se abbiamo rimpianto in fretta i sani e lineari classici labirinti. Purtroppo tra back tracking e una certa difficoltà a comprendere perché si sia pensata a quella maniera una soluzione anziché altre il livello di attenzione calerà a discapito della frustrazione. Per fortuna trattasi anche qui di poche casistiche, ma rimaste impresse…

SafariGames Italia Astria Ascending - Recensione Astria Ascending, Dear Villagers, Jrpg, Plug In Digital

Astria Ascending non è per tutti

A parte lo scoglio della lingua italiana assente bisogna dire che Astria Ascending non è pensato per un pubblico di massa. La grafica può piacere così come può scoraggiare l’acquisto, le musiche… be le musiche non possono non piacere. Il comparto sonoro è eccezionale. Punto. Il sistema di combattimento si discosta dal già visto, seppure per qualche espediente. In sintesi potremmo dire che Astria è una bella alternativa per chi ha ancora nel cuore i vecchi classici, ma che vuole qualcosa di più maturo sopratutto nei dialoghi.

Astria Ascending non è per tutti

A parte lo scoglio della lingua italiana assente bisogna dire che Astria Ascending non è pensato per un pubblico di massa. La grafica può piacere così come può scoraggiare l'acquisto, le musiche... be le musiche non possono non piacere. Il comparto sonoro è eccezionale. Punto. Il sistema di combattimento si discosta dal già visto, seppure per qualche espediente. In sintesi potremmo dire che Astria è una bella alternativa per chi ha ancora nel cuore i vecchi classici, ma che vuole qualcosa di più maturo sopratutto nei dialoghi.

7.4
Astria Ascending :
7.4
Astria Ascending – Recensione3 minuti lettura ultima modifica: 2021-10-10T14:00:39+02:00 da Sapphire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *