Aspettando ...

Aspettando Fallout 76 – Verso una nuova frontiera

Fallout 76

Fallout 76 sarà rilasciato in versione beta il prossimo 23 Ottobre su XboX one, e dal 30 Ottobre su PS4. La beta esclusiva per i pre-order, servirà a testare il gioco finale, e la stabilità dei server in modo graduale.

Il gioco sarà completamente in Italiano

Questo spin-off sperimentale ha fatto discutere non poco i fan della saga. I più estremisti e conservatori della memoria Falloutiana secondo Obsidian, hanno storto per primi il naso. Esibendosi in sproloqui più o meno condivisibili su quanto questo nuovo capitolo, sia un vero e proprio abominio, pensato esclusivamente per avvicinare le masse ad un brand su cui Bethesda investe molto.

Scienza e conservazione dei valori Falloutiani.

La preoccupazione generale, che nei forum a tema è oltremodo dibattuta, è l’incongruenza di molti elementi in Fallout 76. Essi si distanzierebbero troppo dal “Lore” scolpito nel marmo della saga.

Prendo in prestito il video de Il Re dei Pixel per far capire i toni e le argomentazioni che volteggiano sull’embrione che è attualmente Fallout 76.

Un colpo di coda definibile Konamiano.

La decisione di riciclare il motore di Fallout 4 e reinventarlo in una veste esclusivamente multiplayer inedita per il brand, mi ha lasciato leggermente spiazzato. È evidente che Bethesda non sia cieca verso il cambiamento repentino del mercato del videogames. E sono certo che nel prossimo gioco,troveremo non poche analogie con i vari survival o battle-royale che tanto riescono a vendere in questo periodo.

Fallout 76 è un test. Una semplice prova a bassissimo costo con cui il pubblisher di Rockville vuole sondare vie alternative per la sua gallina dalle uova d’oro. Ma non si può biasimare questa precisa scelta, che somiglia di più ad un indagine di mercato a grande budget.

Quello che c’è da sapere …

La storia sarà ambientata nel 2102, solamente 25 anni dopo la caduta delle bombe che mise il paese in ginocchio. In principio saremo spettatori del tanto decantato Reclamation Day, ossia il giorno prestabilito per l’uscita dal Vault e per l’avvio della ri-colonizzazione del territorio. Lo stile narrativo di Fallout 76 sarà per forza di cose ibrido, ma sopratutto inedito per la saga. Quindi la storia la racconterà l’ambiente e l’esplorazione, attraverso indizi, olonastri  o pagine perdute, dato che in Fallout 76, non ci saranno NPC.

Fallout 76

Si tratterà di un GDR-survival incentrato prevalentemente su Looting e Crafting. Il giocatore avrà sempre a disposizione un accampamento da poter stabilire o rimuovere in pochi passaggi. Per la costruzione e il potenziamento di armi, armature e lo stesso accampamento, avremo bisogno di risorse comunemente  sparse per l’immensa mappa del West Virginia. La gestione dell’inventario infine passerà, come da tradizione, attraverso il pip-boy.

In gioco potremo utilizzare anche il sistema VATS, seppur sostanzialmente differente per la natura multiplayer di Fallout 76. Il nuovo Vault-Tec Assisted Targeting System (che si svolge in tempo reale) funziona in questo modo: alla pressione di un tasto dorsale la sagoma del nemico più vicino viene evidenziata, e compare una percentuale di successo del colpo, che dipende dalla vicinanza con il bersaglio. Sia l’avversario che il protagonista potranno continuare a muoversi mentre il VATS è attivo, e nel caso in cui il nemico esca per qualche motivo dal campo visivo del giocatore, il VATS verrà automaticamente disattivato. Il meccanismo, almeno a livello statistico, è molto simile a quello delle versioni precedenti: una volta fatto fuoco il proiettile centrerà il bersaglio con una probabilità uguale a quella indicata.

Cooperativa e PVP

Il sistema di sviluppo del personaggio, è stato invece riscritto in maniera sostanziale: ad ogni Level-up, sarà sempre possibile aggiungere un punto alle classiche 7 caratteristiche S.P.E.C.I.A.L., ma in questo nuovo sistema non si avrà un bonus diretto, ma la possibilità di equipaggiare una carta abilità relativa specifica. Le carte che permetteranno questo accrescimento di abilità saranno ottenibili da pacchetti da 3 carte ciascuno, ma non temete: Bethesda ha tenuto a precisare che i pacchetti di carte saranno ottenibili esclusivamente giocando, e non sarà possibile acquistarne con denaro vero. Infine, le stesse carte avranno la possibilità di essere potenziate, grazie al doppione della stessa carta.

Fallout 76

Logicamente nel nuovo Fallout 76 ci sarà molto spazio anche per il PVP, con modalità che definirei ingarbugliate ma brillanti. Proviamo a spiegare: per ingaggiare un combattimento si dovrà infliggere un colpo all’avversario che subirà un danno molto ridotto rispetto al normale. Da quel momento l’assalito potrà decidere se accettare lo scontro rispondendo al fuoco, oppure no. Se l’assalitore continuerà nonostante il rifiuto sarà marchiato dal titolo ASSASSINO, e darà il via ad una caccia all’uomo in piena regola.

Infine ricordiamo che Fallout 76 è atteso il prossimo 14 novembre su PC, PS4 e Xbox One. Mentre la versione Beta sarà disponibile dal 23 ottobre su console Microsoft, e dal 30 settembre anche su PlayStation 4 e PC.

Aspettando Fallout 76 – Verso una nuova frontiera ultima modifica: 2018-10-09T13:12:51+00:00 da Giganico

Potrebbe anche interessarti…

Rispondi