Recensioni Giochi PC & Console

AO Tennis 2: recensione dell’ultimo punto

Tempo di lettura: 4 minuti

Recensione di AO Tennis 2 per PC, il codice per la stesura è stato mandato dall’editore Bigben Interactive per mezzo di LabcomPR. Ringraziamo entrambi per la collaborazione.

Servizio

Il tennis, almeno in Italia, sta vivendo una nuova giovinezza dall’ultimo decennio. Complici i maggiori risultati effettuati dagli atleti (soprattutto atlete) azzurri. Grazie a AO Tennis 2 sarà possibile entrare nel mondo della racchetta dal 9 gennaio. Grazie agli sviluppatori Big Ant Studios e all’editore Bigben Interactive, la strada per scalzare Nadal e Barty dal gradino più alto del podio è possibile. La prima edizione è datata maggio 2018 e i creatori del gioco hanno sistemato molti difetti e aggiornato le parti funzionanti. Considerando la penuria di titoli dedicati al tennis è possibile sorvolare su qualche difetto, fortunatamente in questo caso, non sono così pesanti.

Farsi conoscere

Come facilmente intuibile dal titolo, AO Tennis 2 è un simulatore tennistico. Le prime due lettere indicano Australian Open, ovvero uno dei quattro tornei maggiori annuali insieme all’Open di Francia (Roland Garros), Torneo di Wimbledon e U.S Open. Purtroppo la competizione australiana è anche l’unica licenziata nel gioco. Così come i tornei, mancano all’appello svariati atleti, sia in ambito maschile che femminile. Sono presenti coloro che sono attualmente in testa alle classifiche, ovvero Nadal e Barty, ma non sono presenti molteplici nomi della top 10. Per ovviare a questo problema, Big Ant Studios ha messo a disposizione un editor potentissimo, con la possibilità di creare atleti, competizioni, loghi, stadi e tantissimo altro. La pecca è che in modalità carriera non sarà possibile utilizzare gli atleti importati.

Diventare i migliori

La suddetta modalità carriera è il fulcro del gioco. Vi permetterà di creare il personaggio e iniziare come il perfetto signor nessuno in cerca di fama e gloria. L’interfaccia è molto semplice e pulita, permette con pochi tasti di spostarsi senza troppi problemi tra i vari menu. Il tempo è diviso in settimane e in ognuna di esse possiamo decidere se effettuare un torneo ufficiale, uno amichevole, allenarsi oppure stare in poltrona a riposare. All’inizio si potrà giocare solo nei tornei minori e dopo aver vinto almeno una volta la tipologia della competizione, si sbloccherà quello successivo, per un totale di quattro. I tornei amichevoli servono per sbloccare stili di gioco e la settimana di riposo per ricaricare le batterie. Gli allenamenti hanno lo scopo di aumentare il potenziale della caratteristica allenata. Infatti, all’inizio si potrà arrivare ad un massimo di 70 come valore.

Maggior attenzione

Sbloccare il potenziale non significa essere più forti, per aumentare realmente il livello della skill si dovrà spendere denaro in maniera sempre maggiore. Esso si guadagnerà nelle partite e potrà essere speso anche per aumentare lo staff a disposizione che porterà vantaggi relativi alla loro funzione. Durante la stagione saranno presenti scene di intermezzo che sono pressoché identiche l’una dall’altra, con minime variazioni riguardo il tema. A completare il quadro sono presenti le interviste a raggiungimenti di determinati obiettivi durante le partite. Le domande sono sempre le stesse e le risposte permettono di aumentare la reputazione per guadagnare sponsor migliori.

Caccia ai tornei

Passando al lato gameplay, AO Tennis 2 si dimostra molto riuscito. C’è un’ottima animazione dei colpi grazie al motion capture. Solo vedendo le movenze del corpo è possibile capire il tipo di colpo che sta partendo. Però, la cura avuta sui tennisti non è stata portata anche su tutto il contorno durante la gara. Per esempio i raccattapalle sembrano delle statue, i giudici di linea alzano semplicemente un braccio ed evitano di spostarsi in caso la pallina sia diretta verso di loro. Lo sguardo d’insieme riporta ad un complesso poco rifinito e spesso sbrigativo. In caso di fallo vedere i raccattapalle spostarsi piuttosto che lo scorrere del logo ha tutto un altro effetto. È un difetto che non influisce nel corso del gioco che resta divertente e ben strutturato da giocare.

Essere perfetti

Per essere accessibile ad una quantità di giocatori elevata sono presenti un gran numero di livelli di difficoltà. Il primo livello rende il gioco quasi un arcade, mentre alzando di un solo livello ci si ritrova in un contesto difficile da padroneggiare ma molto soddisfacente. Come è giusto che sia, la principale preoccupazione è la posizione rispetto alla palla. Chiunque abbia passato qualche ora su un campo, sa perfettamente che non serve tirare forte, ma bisogna avere tempismo e posizione, facendo lavorare la racchetta. Ed è così che funziona AO Tennis 2. Ogni colpo che si dovrà respingere dovrà essere eseguito con il tempo perfetto, oppure la pallina finirà fuori dal terreno di gioco. Per avere più chance di essere perfetti, la posizione sarà indispensabile. È la base del tennis e nel videogioco è riproposta alla perfezione. C’è un piccolo appunto da fare sull’intelligenza artificiale che difficilmente sbaglia.

Gioco, partita, incontro

Sempre per ricollegarsi all’accessibilità, è possibile scegliere la durata degli incontri. È possibile lasciare la lunghezza standard oppure accorciarli giocando solamente un set. Inoltre, è possibile simulare direttamente tutto l’incontro, oppure un punto alla volta. Per farla breve AO Tennis 2 è un buon titolo che ha bisogno di una bella levigata agli aspetti secondari. Sicuramente, il fatto che il mercato dei simulatori tennistici, che si aggira tra l’inesistente e il nullo, sia così scarno aiuta ad aumentare la fiducia verso gli sviluppatori. La speranza è che per il prossimo capitolo, magari non a distanza di soli 18 mesi, possa prevedere una maggiore presenza di licenze e un quadro d’insieme maggiormente dettagliato.

Ottimi colpi

AO Tennis 2 è un ottimo simulatore tennistico, il gameplay è sviluppato molto bene e riesce a immedesimare il giocatore. Purtroppo c'è da limare molteplici aspetti secondari, sia del gioco che dell'atmosfera ma il fulcro è ben funzionante.

8
AO Tennis 2 :
8
AO Tennis 2: recensione dell’ultimo punto ultima modifica: 2020-01-18T10:00:00+01:00 da Silig

Rispondi