Giochi Indie Recensioni Giochi PC & Console

Ancestors Legacy – Recensione

Ancestors Legacy LOGO

Per quanto il medioevo sia una delle epoche più inflazionate non mi stancherò mai di avere la possibilità di provare videogiochi ambientati nei tempi “bui” dell’umanità. Ancestors Legacy ci riporta all’epoca in cui i Normanni invasero la Britannia narrando non solo le gesta eroiche, ma anche e soprattutto le difficoltà umane e le parti più brutali degli scontri.
Non si può non parlare subito della realizzazione tecnica di Ancestors Legacy in quanto componente primaria e immanente nella storia raccontata: partendo dalle musiche celtiche di impatto, capaci di infondere epicità sin dal menù iniziale, non possiamo non essere colpiti dai video di presentazione realizzati in Unreal Engine 4. Il risultato è una brutale rappresentazione delle battaglie all’arma bianca tra gli uomini del Nord e i – non meno selvaggi – abitanti della Britannia.

Ancestors Legacy vuole rappresentare la cruda realtà del medioevo

Gli scenari e le mappe di gioco ci riporteranno nella classica visuale dall’alto da cui gestire le nostre armate. Non aspettatevi però le innumerevoli unità in gioco come accade ormai nella serie di Total War, vero punto di riferimento quando si parla di strategia.  La gestione avverà tramite piccole squadre di uomini pronti a combattere e morire per voi. Se normalmente le storie narrate nei videogiochi strategici ci hanno abituato a esaltarci per conquiste e grandi battaglie in Ancestors Legacy troveremo invece approfondito l’aspetto più legato alla sopravvivenza e alle difficoltà di un popolo invasore divenuto preda a sua volta. Dovremo scappare, e la ritirata non sarà una sconfitta bensì un’opzione. Nascondersi nell’erba alta, attaccare alle spalle, organizzare delle vere e proprie imboscate. Questo era il medioevo. Quello delle armature sporche, rugginose, quello narrato nei libri di Gemmell (la saga dei Draenei), quello di Kingdom Come Deliverance. Non quello in cui il principe salva la principessa.

Ancestors Legacy gameplay
A ferro e fuoco!!!

Ancestors Legacy è uno strategico di ispirazione classica

Ancestors Legacy è un titolo strategico che pesca a piene mani dai grandi classici riproponendone un gameplay già visto ma sempre funzionale: il lanciere che sconfigge le cariche, l’arciere che colpisce le unità più lente, la fanteria che ovviamente sfoltisce con facilità le fila avversarie. Il sistema in sé funziona e, sebbene ricordi la serie di Age of Empires, gode di una profondità data dall’esperienza che i singoli drappelli matureranno imponendo un approccio più ragionato e conservativo. Si potrà anche potenziare le le unità con armature più resistenti al costo di una minore velocità di movimento. Un’altra differenza dai più classici del genere è il dover tenere conto del fuoco amico nel momento in cui si comandano unità a distanza. Aspetti di realismo che abbiamo apprezzato e che mutano e obbligano ad una maggiore attenzione anche l’utente più smaliziato.
Nel momento in cui un’unità guadagnerà sufficiente esperienza da salire di livello potremmo scegliere tra specializzazione difensiva, offensiva e velocità cambiandone di fatto i ruoli pur con la medesima unità di base. In combattimento sarà possibile adottare alcune soluzioni tattiche come la posizione difensiva, quella da “ferro e fuoco” nonché l’eventuale ritirata. Abbiamo sentito molto la mancanza della possibilità di disporre in formazione le diverse unità, come invece succede nella serie Total War. Questo obbliga ad una micro gestione tattica che forse potrebbe far storcere il naso a chi non ha mai giocato i titoli più classici.

Ancestors Legacy Campagna
Attaccheremo di giorno…
Ancestors Legacy Campagna
… o attenderemo la notte?

Vichinghi, Slavi, Germani e Anglosassoni: a voi la scelta

La campagna si sviluppa seguendo eventi verosimilmente successi. Potremo quindi ripercorrere la storia dei Normanni (Vichinghi), del popolo slavo, dei Germani e dei Britanni. Ovviamente la componente militare è immanente in tutto il gioco, ma questa funzionerà solo se saprete gestire la vostra economia.
Lo sviluppo del nostro villaggio parte da un edificio principale, che funge da centro città, per poi realizzare strutture già predisposte e senza la classica libertà di azione che ci avrebbe permesso di disporre le torri dove riteniamo sia più strategico. L’obiettivo degli scenari spesso sarà la conquista di altri centri città i quali, a loro volta, dovranno essere espansi nella medesima maniera di quello principale. Un’attenta, per non dire doverosa, attenzione ai mantenimenti delle unità nonché alla gestione delle risorse sono punti focali che possono portare alla sconfitta o alla vittoria. La modalità Dominazione ricorderà una via di mezzo tra un Moba e uno strategico: dovremo mantenere il controllo dei singoli villaggi accumulando un punteggio maggiore di quello del nostro avversario. Nella modalità Annientamento, invece, dovremo ararlo come un campo di patate. Bruciarlo. Colpire i punti focali, le fattorie. Brutalità, fiamme, sangue: tutto questo è Ancestors Legacy.

Ancestor Legacy Schermaglia
Una delle modalità della schermaglia

… e una componente multiplayer su cui dobbiamo per ora …

… mettere un grosso punto interrogativo. Purtroppo allo stato attuale non vi sono server, o meglio, non vi sono altri giocatori. Ci riserviamo di approfondire quest’aspetto di Ancestors Legacy non appena sarà possibile trovare nemici da massacrare online. Sicuramente possiamo dirvi che le potenzialità ci sono tutte e sono tante:

  • mappe splendidamente disegnate
  • un connubio tra passato (annientamento) e presente (dominazione – moba)
  • un buon equilibrio tra le unità e una certa componente di “studio” obbligatoria per non essere massacrati

Non è detto che non organizzeremo noi stessi una community. Personalmente adoro molto la componente più classica (gioco ancora a Age of Kings) e sono sicuro che Ancestors abbia grandi potenzialità in merito. Aspettiamo solo di potervele confermare: 22 maggio, Steam, 39,90 euro.

Classico è bello

Ancestors Legacy ripropone i fasti della strategia in salsa nordica. Il risultato purtroppo è altalenante sebbene la carne al fuoco sia davvero tanta. Se tra i vostri strategici preferiti vi è Age Of Kings, se il sangue non vi disgusta, ma vi esalta, se pensate che il medioevo non fosse tutto draghi, fatine e maghi dal cappello a punto allora Ancestors Legacy fa per voi. Una trama di tutto rispetto, che tende a ricreare tematiche e fatti realmente successi, una componente matura, forse più apprezzata da strategici old style. Tutto questo è quello che troverete nel nuovo gioco di 1C Company.

7.9
Ancestors Legacy:
7.9
Ancestors Legacy – Recensione ultima modifica: 2018-05-20T14:39:07+02:00 da Sapphire

Rispondi