Recensioni Giochi PC & Console

AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative – Recensione3 minuti lettura

AI THE SOMNIUM FILES nirvanA Initiative recensione

Il panorama delle visual novel investigative si arricchisce di un secondo capitolo del già apprezzato AI: The Somiun Files nella sua seconda incarnazione nirvanA Initiative. Grazie ad una copia Xbox Series fornitaci da Spike Chunsoft abbiamo avuto modo di giocarlo e siamo pronti a parlarvene nella nostra nippo recensione. Il gioco è disponibile nelle versioni PC, Playstation e Nintendo Switch. La lingua disponibile si limita però a quella inglese (oltre al doppiaggio giapponese).

Un ottimo seguito

AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative si raccorda col primo capitolo pur rendendosi usufruibile anche per chi non ha avuto modo di recuperarlo grazie ad una sapiente narrazione iniziale. Il genere di visual novel investigativo – già apprezzato in titoli con Root Letter Last Answer è alla base di svariati titoli di Spike Chunsoft il cui apice forse si è toccato con Steins Gate di cui il sottoscritto ha particolarmente adorato la trasposizione con l’anime. AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative resta invece un titolo originale senza avere una sua versione animata.

SafariGames Italia AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative - Recensione Videogiochi Giapponesi, AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative, Mistero, Spike Chunsoft, visual novel

Diverse attività da compiere per un unico risultato

Nel primo capitolo – che si svolge esattamente 6 anni prima – era stato ritrovato un corpo esattamente diviso a metà. L’altra parte invece non fu mai trovata fino a questo momento. Peraltro alla vista completamente priva di segni di decomposizione sin da subito riconosciuto come l’altra metà di questo povero malcapitato. Nei panni degli agenti Mizuki e Ryuki, coadiuvati dalle AI Aiba e Tama, saremo chiamati a risolvere questo mistero. La trama – potenzialmente banale – si infittirà fino a rivelare quella NirvanA Initiative che fa da sottotitolo a questo secondo capitolo di The Somniun Files.

SafariGames Italia AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative - Recensione Videogiochi Giapponesi, AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative, Mistero, Spike Chunsoft, visual novel

Cosa funziona e cosa un pò meno

Essendo assodato che normalmente i giochi di derivazione nipponica e in particolare le visual novel abbiano un target ben preciso, con AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative questa affermazione viene in parte mitigata. La componente di avventura grafica preponderante (con i classici click a schermo per capire cosa può essere utile alla causa) e i discorsi con i diversi personaggi si lasciano godere anche da chi normalmente non si avvicina a questa tipologia di giochi.

Le dinamiche del Somnium sono vere e proprie corse adrenaliche a comprendere il mistero che si sta indagando con il rischio game over dietro l’angolo, qualora non si presti la dovuta attenzione ai discorsi.

Lo stile grafico è croce e delizia: evidente l’arretratezza grafica pur avendo personaggi di indubbia originalità e bellezza che si muovono su scenari vuoti, freddi. Una nota stonata per un genere che spesso ci ha regalato fondali artistici spettacolari per quanto bidimensionali.

Il sistema di soluzione dei misteri e il dipanarsi della trama portano il giocatore a voler passare allo step successivo creando un buon mix tra attesa e scoperta.

Due cenni sulla versione Xbox Series

Sebbene il titolo precedente fosse disponibile (e lo è tuttora) nel Game Pass, AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative è fuori dal catalogo e viene offerto ad un prezzo di 59,90 euro. Manca purtroppo il supporto al quick resume, estremamente comodo per questo genere di giochi. Speriamo che nel futuro si possa giocare in cloud l’intera libreria acquistata – come accennato da Xbox – perché titoli simili beneficiano più di altri dell’approccio mobile.

Al fine di evitare spoiler abbiamo utilizzato per la recensione solo le immagini fornite per la stampa.

Un ottimo seguito, Spike Chunsoft è sempre una garanzia

Il seguito di una delle poche avventure di stampo nipponico presenti sul Game Pass è un'ottima visual novel, capace di intrattenere il giocatore più avvezzo al genere grazie ad una trama ben delineata e senza buchi narrativi. E' possibile giocarla saltando il primo capitolo grazie ai cenni sapientemente inseriti all'interno della narrazione. Nulla si può fare invece se non conoscete il giapponese o l'inglese perché la lingua italiana non c'è neanche tra i sottotitoli.

8.5
AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative:
8.5
AI: THE SOMNIUM FILES – nirvanA Initiative – Recensione3 minuti lettura ultima modifica: 2022-07-17T11:58:57+02:00 da Sapphire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.