Nindies Recensioni Giochi PC & Console

Yesterday Origins – Recensione Switch Express

Yesterday Origins LOGO

Abbiamo giocato a fondo il titolo di Microids, Yesterday Origins. Stiamo parlando di un’avventura punta e clicca decisamente old school, ma non per questo non godibile per l’utenza odierna. Questa recensione si basa esclusivamente sulla sua nuova versione Switch, rilasciata a fine maggio.

Presente e passato si alternano in Yesterday Origins

E non stiamo parlando della sola trama, su cui non ci soffermeremo particolarmente, bensì della commistione tra un genere che ha fatto i fasti del gaming quando il sottoscritto si accingeva a montare il suo primo computer (metà anni ’90 Ndr) e una realizzazione tecnica al passo con i tempi. Senza voler scomodare mostri sacri come la serie di Monkey Island e rimanendo in orbita Microids, ricordo ancora con piacere l’avventura di Amerzone, nonché i successivi Syberia. L’atmosfera cupa, quasi steampunk, mal si sposava con la nuova generazione: fu così che in edicola (si, si compravano in edicola alcuni videogiochi…) arrivò quella splendida avventura punta e clicca di nome Runaway… Il giusto mix di ironia e trama cercava di svecchiare un genere che stava pian piano lasciando posto a Fps arena e strategici.

Yesterday Origins Gameplay 2
Funziona bene l’alternanza presente e passato…

Perdonate la lunga introduzione, ma era importante per far capire le origini di del nuovo titolo di Microids. Yesterday Origins infatti riprende la semplicità del passato, unendo un’interfaccia moderna, da action rpg per capirci. Guidando alternativamente i nostri due protagonisti raccoglieremo indizi e li combineremo assieme risolvendo puzzle non sempre azzeccatissimi. Però…

Yesterday Origins  non sfrutta il touch di Switch…

… e questa è una mancanza grave. Il porting sulla console di NIntendo gira tecnicamente a regola d’arte, e tendenzialmente lo schermo di Switch si adatta a perfezione alle avventure punta e clicca, pur presentando a volte scritte un pò piccole (sono un dinosauro, ma ci vedo benissimo…). Peccato che nei punti clou non si possano cliccare usando il touch, né lo si possa usare per combinare due (o più) oggetti delegando tutto ai tasti. Comoda invece la gestione dell’inventario con i due tasti a spalla.

Yesterday Origins Gameplay
E adesso?

A parte questo abbiamo trovato Yesterday Origins un’avventura davvero piacevole, complici i salti temporali tra il passato e il presente. Anche i suggerimenti – ben lungi da portarci alla soluzione – riescono a far ragionare sui puzzle. Complessivamente ci sentiamo di consigliarvi l’acquisto di Yesterday Origins, ma solo al primo sconto sostanzioso (oggi costa 29,90 euro!).

Bella, ma costosa...

Yesterday Origins è un'avventura old school che farà felici i cultori del punta e clicca. Peccato per la poca innovazione su Switch e per il rapporto longevità prezzo. Sicuramente piacevole, presenta un intreccio ben confezionato seppur breve.

7
Yesterday Origins:
7
Yesterday Origins – Recensione Switch Express ultima modifica: 2018-06-12T17:00:33+00:00 da Sapphire

Potrebbe anche interessarti…

Rispondi