Voci da Steam

Voci da Steam: L’ombra della guerra

L'ombra della guerra

Il 10/10/2017 ha esordito su Steam e in tutto il mondo l’attesissimo: La terra di mezzo: L’ombra della guerra. Seguito di un primo capitolo che ha grandemente stupito chi vi si è imbattuto. Originale, divertente, e orgoglioso detentore del tacito assenso da parte degli estremisti conservatori storici della saga Tolkeniana, che nonostante il titolo interpretasse la versione ufficiale, ne ha apprezzato senza dubbio il coraggio e la rilettura.

Squadra che vince non si cambia

Monolith Productions ci riprova. Dopo lo strabiliante successo di L’ombra della guerra, lo sviluppatore Statunitense prova ad alzare l’asticella. Questa volta dovrà non tradire le enormi aspettative di un’utenza tra le più esigenti! Amanti del Signore degli anelli e dei giochi prodotti da Warner Bros Games. Una bella sfida.

Al momento della redazione dell’articolo la valutazione di Steam è: MOLTO POSITIVA (1357voti  – 84%)

  • MORE OF THE SAME: La caratteristica più citata in positivo ma anche in negativo. Il sistema è la meccanica non si distanzia molto dal primo capitolo. Come spesso accade questa caratteristica viene interpretata sia positivamente che negativamente, dipende da quanto ci ha appassionato o stufato il predecessore.
  • MICROTRANSAZIONI: Questa feature è stata accolta piuttosto male all’unanimità. Esattamente come sempre accade per questo metodo di spillare più denaro ai fan appassionati. (KONAMI INSEGNA). In molti però ammortizzano la polemica suggerendo ai più indignati di giocare offline, così da non subire effetti negativi durante la propria esperienza.
  • QUALCHE BUG QUI E LA: Sono citati alcuni bug altamente trascurabili, che non giustificano assolutamente una valutazione negativa. Ma comunque il tanti lo sottolineano pur tessendo le lodi del titolo.
  • TRAMA / STORIA: La trama è stata ben accolta da tutti,seppur con qualche licenza poetica molto coraggiosa fin dall’avvio. Pare un dettaglio scontato ma non lo è affatto. Ricordate la polemica dopo il primo treiler dove compariva il soldato di Gondor di colore?

L'ombra della guerra

Quindi?

Senza dubbio il lavoro Di Monolith è stato ben accolto dall’utenza. Serpeggia una lieve brezza di negatività per via delle microtransazioni, ma per il resto pare molto forte l’appeal del brand sulla comunity di appassionati. Se avete amato il primo non avrete problemi ad amare anche il secondo, in quanto una diretta evoluzione su larga scala. Moltissime aggiunte e novità tutte da scoprire.

Il fiore all’occhiello rimane il nuovo e rinnovato sistema NEMESI, che dona ad ogni partita unicità e longevità.

Voci da Steam: L’ombra della guerra ultima modifica: 2017-10-11T14:39:17+00:00 da Giganico

Potrebbe anche interessarti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *