Nindies Recensioni Giochi PC & Console

Gear Club Unlimited – Recensione

Gear Club Unlimited Recensione

Il problema del marketing è che a volte ti da la giusta cassa di risonanza e a volte ti affossa. Gear Club Unlimited è stato piuttosto bistrattato dalla stampa per due motivi: innanzitutto è sviluppato da chi in passato ha realizzato la serie di V-Rally nonché i due Test Drive Unlimited e, con un curriculum simile, le aspettative sono sempre alte; seconda cosa deriva da un gioco già presente su Google Store, Gear Club True Racing e non ha fatto nulla per differenziarsi dalla sua controparte.

Gear Club Unlimited corre in pista senza concorrenti…

Su Nintendo Switch mancava proprio un gioco di auto (eccezion fatta per l’eccellente Mario Kart 8 che comunque ha un altro target). Gear Club Unlimited si ritrova quindi a correre in pista in solitaria, ma ciononostante non riesce a primeggiare. E’ un pò come se – mancando mordente e competizione – gli sviluppatori di GC si siano limitati a proporre un racing game di derivazione mobile ad un prezzo folle.

… peccato che il biglietto costi troppo

Il più grosso problema di Gear Club non è nel gameplay o nella realizzazione tecnica, bensì nel posizionamento di prezzo tra i titoli tripla A. Non ci sono microtransazioni, è vero, ma Microids pare abbia voluto strafare vendendolo sia fisico che sull’eshop a 49,90 euro. Soprassedendo a questo “piccolo” particolare GC è anche un bel gioco. Vediamo cosa ci è piaciuto e cosa no.

Partiamo dall’aspetto prettamente estetico: i mezzi e le piste sono decisamente di ottima fattura: dettagliate, verosimili, forse fin troppo pulite. Gli effetti di luce ci abbaglieranno tra una corsa e l’altra ma, purtroppo, non vedremo mai piovere… Altra cosa che manca sono i danni alle auto: che siano semplice estetica o strutturali, l’assenza degli stessi è una grave pecca in un racing game di questa generazione. Il rombo dei motori non è né carne né pesce, con una lieve differenziazione a seconda che si giochi con la visuale interna o esterna all’auto. Comunque accettabile.

Ma come se la cava in pista GC? Punto primo: disattivati tutti gli aiuti alla guida, quest’ultima trasuda comunque arcade da tutti i pori. Acceleratore, freno, freno a mano e volante risponderanno per i limiti che hanno. Mi spiego. I tasti a spalla non sono grilletti, quindi non possiamo dosare né acceleratore né freno. Il freno a mano porta a violenti frustate che – una volta imparato a controllarle – daranno anche soddisfazione. Punto secondo: le piste alternano veloci rettilinei a grandi tornanti. L’IA in game non è male e la curva di difficoltà cresce con la giusta ripidità.

Gear Club Unlimited Officina
Andiamo in officina…

Eppure la voglia di proseguire non manca!

Nonostante finora siano stati più i punti negativi, non si può negare che Gear Club Unlimited coinvolga. Sarà la struttura ad anelli, sarà la voglia di sbloccare le piste successive, fatto sta che GC non annoia. Anche perché alterneremo il racing game al building system della nostra officina e al tuning delle auto. Con il salire di livello (e facendo soldi) sbloccheremo, man mano, nuovi locali per la nostra officina, permettendoci di potenziare le auto. Nulla di trascendentale: potremo cambiare il motore, i pneumatici, i freni ecc… variando sia la classe dell’auto che le singole caratteristiche tecniche. Struttura di crescita che non si limita all’estetica bensì volta a poter correre nelle nuove categorie. Questa è sicuramente la parte di GC che funziona meglio.

Gear Club Unlimited Splitscreen
Potremo sfidare fino a 4 amici in locale!

E il multiplayer di Gear Club Unlimited?

Purtroppo, per ora, il multiplayer si limita ad un semplice confronto sui tempi realizzati sulle svariate piste, con l’introduzione di classifiche giornaliere che vi permetteranno di confrontarvi con il fior fiore di piloti nelle Leghe Switch… Gli sviluppatori avevano intenzione di introdurre un multiplayer online in tempo reale ma per ora, purtroppo, non se ne vede neanche l’ombra. Invece, nell’ultimo DLC di un paio di giorni fa, sono state introdotte le seguenti novità:

  • Championship Mode: oltre all’Arcade split screen / locale, potrete gareggiare nella Rally Cup, nell’Endurance, nello “sparo”, in Mountains Roads e in The Challenge.
  • Una nuova camera esterna (sul cofano) oltre alle classiche da dietro e una interna senza cruscotto.
  • 2 nuove auto ovvero una Ford Focus Chess (RS) e una M2 Sanguine. Il 10 maggio verranno inoltre rilasciate due ulteriori auto, una Lotus Exige e una Alfa Romeo 4C.

Insomm gli sviluppatori confermano la loro presenza. Speriamo che diano vita ad un multiplayer in real time che possa dare un senso al prezzo utopico a cui è proposto Gear Club Unlimited.

Gear Club Unlimited DLC
Due nuove auto gratuite.. E ci mancherebbe!

Un discreto tentativo...

... naufraga per il prezzo folle a cui è proposto. Peccato perché Gear Club Unlimited ha diverse buone qualità tra cui un ottimo comparto grafico (che comunque spesso ostenta qualche drop nel frame rate), una struttura coinvolgente e una minima componente online. Se i DLC verranno distribuiti gratuitamente e il prezzo venisse per lo meno dimezzato avreste tra le mani un buon titolo. Non aspettatevi nulla più di quello che si propone di essere, ovvero un racing game arcade e non ne rimarrete delusi.

6
Gear Club Unlimited:
6
Gear Club Unlimited – Recensione ultima modifica: 2018-04-29T14:00:23+00:00 da Sapphire

Potrebbe anche interessarti…

Rispondi