Nindies Recensioni Giochi PC & Console

Blazblue Cross Tag Battle – Recensione

BlazBlue Cross Tag Battle

Disponibile su Nintendo Switch, su PlayStation 4 e su SteamBlazblue Cross Tag Battle si inerpica nell’intento di unire in un unico titolo personaggi di ben quattro diversi titoli. Il risultato? Lo scoprirete nella nostra recensione.

Blazblue come picchiaduro di qualità

La serie di Blazblue ha radici lontane. Vi dice qualcosa Blazblue Calamity Trigger? Sempre picchiaduro, sempre bidimensionale. Uno spettacolo nel suo genere, sia nel combat system che nello stile grafico. Blazblue Cross Tag Battle mutua dai suoi predecessori un sistema di combattimento funzionale e divertente. Se le prime combo saranno semplici e comunque di impatto, con il passare delle ore imparerete combinazioni sempre più complicate che implicheranno il coinvolgimento di entrambi i combattenti. Mezzelune + attacco, attacco attacco attacco attacco ecc.. saranno all’ordine del giorno. Chi ha avuto modo di giocare ai vari Tekken, Street Fighter troverà analogie e similitudini. Per gli altri sarà un mondo da scoprire (che vergogna non avere mai giocato le pietre miliari appena citate però…).

BlazBlue Cross Tag Battle Screenshot

Cross ovvero l’incontro tra 4 diversi anime nipponiche

Blazblue Alter Memory (anime) “La trama è ambientata nel 2199. Le strade brulicano di gente festante che saluta l’anno vecchio e attende l’anno nuovo. Durante le celebrazioni si sparge la voce che Ragna the Bloodedge, il ribelle di classe-SS, sul cui capo pende la più alta taglia mai vista, ha fatto la sua comparsa presso Kagutsuchi. L’obiettivo del “Grim Reaper” è la distruzione del sistema che controlla il mondo. Nel frattempo combattenti di ogni genere convergono su Kagutsuchi, affamati di denaro, nel tentativo di catturare il protagonista e riscuotere la taglia.” [Fonte: Animeclick]

Persona 4 Arena – Fighting game della precedente generazione, sviluppato da Arc System Works (e Atlus). Picchiaduro sequel di Persona 4, omonimo JRPG sviluppato da Atlus (anche conosciuto come Shin Megani Tensei.

RWBY – serie animata di derivazione americana. Presente completa (in 3 stagioni) su Amazon Prime Video. Parla di un gruppo di fanciulle che imparano in un’accademia come combattere i mostri. Tanti episodi da 10 minuti ciascuno. Onestamente non l’ho visto e lo stile simil anime mi fa propendere per non vederlo. Perdonate ma sono un purista.

BlazBlue Cross Tag Battle Screenshot

Under Night In Birth – nato come visual novel e poi uscito ancora come picchiaduro. Disponibile da poco in Europa, forse ha pagato l’uscita ravvicinata con quel mostro sacro che è Dragoball Fighter Z.

I personaggi che incontreremo in Blazblue Cross Tag Battle giungono appunto dall’unione dei 4 titoli citati, dando vita ad un roster variegato e senza dubbio interessante. I problemi però partono proprio qui.. Inutile nasconderlo, la modalità storia è solo un pretesto per far incontrare le coppie di combattenti e mischiarli. Non ha alcun senso, o meglio ha una trama così debole da non potersi quasi chiamare tale. In più tra un combattimento e l’altro avvengono lunghi e spesso noiosi discorsi sotto forma di visual novel. Peccato, perché il core, ovvero gli scontri 2 vs 2 è davvero notevole.

BlazBlue Cross Tag Battle Screenshot

Tag Battle ovvero 2 vs 2

La combinazione dei due combattenti darà vita a sequenze belle sia tecnicamente che visivamente. Vedere intervenire il secondo personaggio nelle tecniche più complesse ha un che di galvanizzante. Lo scambio tra i due – che avviene in tempo reale e senza pause – permette di sviluppare tattiche volte a bilanciare difesa, offesa e stamina. Senza volermi addentrare nel combat system – che è da provare – sappiate che quella parte è notevole. Se l’offline (e la trama…) magari non vi terranno impegnati a lungo, poi vi sarà la possibilità di lanciarvi nelle lobby online sfidando tutto il mondo e guadagnando posizioni nella classifica relativa.

Il roster attuale – di 20 diversi combattenti – verrà integrato da un primo DLC gratuito (la cui uscita è stata ritardata su Nintendo Switch al 28 giugno) e altri 3 a seguire per un complessivo di 60 diversi personaggi.

Non ci sono tante alternative su Switch...

... e questo Blazblue Cross Tag Battle è comunque un buon esponente del genere. Divertente, splendido da vedere, con un combat system galvanizzante. Se ignorate il fatto che sia tutto in inglese e che l'Episode Mode è piuttosto noioso nelle parti narrate compratelo ad occhi chiusi. Se invece queste caratteristiche vi sembrano da soppesare allora diminuite tranquillamente di un voto la mia valutazione.

7.9
Blazblue Cross Tag Battle:
7.9
Blazblue Cross Tag Battle – Recensione ultima modifica: 2018-06-27T22:45:12+00:00 da Sapphire

Potrebbe anche interessarti…

Rispondi