Giochi Indie Guide strategiche Survival

Ark Survival Evolved: guida strategica ai primi livelli

Che Ark Survival Evolved sia un gioco che richiede tempo non ci sono dubbi. Ma che lo stesso tempo che ci dedichiamo siamo impiegato nel migliore dei modi, ma sopratutto anche nel più divertente questo è tutto da vedere.. I giochi survival sandbox multiplayer come Ark richiedono meticolosità e dedizione alla causa. Se poi si vuole giocare in solitaria sappiate che la strada sarà in salita man mano che aumentate di livello. Ma veniamo alla nostra guida strategica.

Guida aI primi dieci livelli in un server PVP di Ark Survival Evolved

La guida è basata interamente sull’esperienza diretta. Non siamo pro gamer noi di SafariGames. Ci divertiamo e cerchiamo di condividerlo con voi.

Ho creato un personaggio color antracite in un server PVP Ps4 (Ragnarok 107) e già nella prima scelta ho effettuato una decisione strategica… Ebbene si perché se i dinosauri non sono intelligenti e seguono probabilmente una scia di bit, l’uomo si affida in larga parte alla vista. Un personaggio scuro non risalterà nelle ombre della foresta, si mimetizzerà sulle rocce come un geco e si confonderà più facilmente nel sottobosco. Magari non scegliete la tonalità acciaio che vi fa sberluccicare come un robot.

Un server PVP può dimostrarsi quanto di più frustrante e anti-divertente per un principiante se quest’ultimo non si pone le seguenti regole base:

  1. l’obiettivo non è sopravvivere a lungo con lo stesso personaggio: la morte è contemplata, non dico comoda, ma avverrà ogni 10 / 15 minuti durante i primi livelli
  2. non sbloccate a casaccio gli “engrammi”: dopo approfondiremo
  3. lasciate perdere le zone “high level” perché già sarà complicato andare avanti nelle zone cosidette “raccomandate”
  4. durante i primi livelli l’obiettivo è sbloccare engrammi, non collezionare oggetti ne tanto meno costruirsi un riparo

I primissimi minuti di gioco

In Ark Survival Evolved vi risvegliate in una zona della mappa casuale e potreste subito incontrare diversi pericoli: altri giocatori, giocatori principianti un pò frustrati che ora vogliono rifarsi a loro volta, dinosauri impazziti e fuori livello.

La prima cosa da fare è iniziare a raccogliere a casaccio qualunque cosa: legno, pietra e fibra. Questi primi tre elementi ci permetteranno di costruire il primo piccone, che a sua volta useremo per abbattere alberi (il piccone massimizza la raccolta della paglia), rompere rocce (selci per lo più) e anche per ammazzare i primi dinosauri.

I dodo saranno praticamente gli unici animali che riuscirete ad abbattere sin da subito. Fatelo, anche perché i server spesso ti mettono dodo a livello altissimo che ci garantiscono un ottimo level up nel breve.

ARK Survival Evolved Dodo

Le prime morti

Com’è tranquilla la spiaggia! Ma come? Scende la notte e fa freddo? Oppure fa troppo caldo e vi spingete verso la giungla? Attenzione perché qui le cose si complicano. I giocatori smaliziati e frustrati dalle tanti morti vi attendono: non vi fidate di nessuno! Camminate rasenti al muro (e non solo perché siete nudi..), e sopratutto attenzione ai rumori. Questo vale per il giorno. Ormai avrete sbloccato i primi engrammi e la torcia vi accompagnerà nelle vostre fredde e buissime notti. Ecco immaginate una luce gialla nel cuore della notte e aspettatevi piccoli predatori (sopratutto uccelli notturni che vi ruberanno bacche) e altri giocatori (che tendenzialmente vi riempiranno di frecce).

Qui il giocatore medio inizia ad arrabbiarsi… Le morti sono tante, persino casuali.. Prendete Ark Survival Evolved per quello che è: un dino survival che premia chi vive una seconda vita in game. Oppure continuate a seguire i nostri consigli e vi divertirete tantissimo senza per questo dovervi separare da moglie e figli.

ARK Survival Evolved Tramonto guida strategica

Le prime armi da tiro

Intorno al livello 10 sbloccherete la bola, la fionda e l’arco. E’ l’ora di smettere di fare i raccoglitori di bacche ed evolversi in cacciatori. Lasciate perdere i dinosauri più grossi, perché farete loro il solletico. Ma se riuscite a bloccare un parasauro o una tartaruga utilizzate lancia e ascia e abbatteteli. Cucinateli, spellateli. Di questi dinosauri non si lascia niente, un pò come per il maiale. Usate la bola per bloccare il parasauro, mentre state a distanza dalla tartaruga e ovviamente colpite le parti molli con arco e frecce.

Voi mi direte, ma quando ne addomestichiamo uno? Di sicuro non ora: l’elevato tasso di morte non va a braccetto con i lunghi tempi da dedicare al taming. E allora cosa facciamo nel mentre? Be esploriamo no? Ricordiamo sempre di continuare a raccogliere oggetti. Quando saremo troppo carichi non buttiamoli via, bensì creiamo il possibile e buttiamo via il resto con buon senso.

Questo ci garantirà un ulteriore boost nell’exp senza troppo impegno.

Ark Survival Evolved Gameplay

I primi contatti con gli altri sopravvissuti

Tendenzialmente se passi vicino al mio riparo, dove ho investito ore e ore del mio tempo, mi metto in modalità difensiva. Ve la siete cercata no? Però non tutto è perduto, anzi.. Per puro scopo “didattico” ho passato un’oretta in giro nelle zone raccomandate a caccia di altri survivor. In questa guida non voglio insegnarmi la deprecabile arte del player killing.. Però vi dirò che anch’essa è divertente.

L’uomo sapiens di Ark è sempre intento a raccogliere o costruire. In quel momento si crede al sicuro, conosce bene la zona e spesso prima di estrarre le armi deve capire cosa sta succedendo. Arco e frecce alla mano avviciniamoci nelle fronde più ombrose e miriamo alla testa. Se siamo fortunati e il suo livello è vicino (o inferiore) al nostro basterà poco per abbattere lo sfortunato. Ricordatevi però che se ha già un rifugio allora rinascerà nel breve nella stessa zona (coltello a doppia lama in effetti). Razziate il possibile e sparite.

Nessuno vi obbliga alla via della forza oscura. Anzi.. Se si riesce a fraternizzare e entrare in una tribù la vita si renderà molto più semplice. Vi daranno tutti una mano, oggetti già di alto livello (sopratutto gli utensili in metallo). Però per entrare in una tribù in questa guida consigliamo la via diplomatica: scrivete in chat, non avvicinatevi a persone che trovate in giro. E’ più facile colpire per primi che difendersi. Invece se uno è interessato a reclutarvi farà di tutto per venirvi a “prendere”, magari in groppa ad un’aquila.

Ark Survival Evolved Gameplay

La nostra guida strategica ai primi livelli di Ark Survival Evolved si interrompe qua. Nella prossima vedremo engrammi e consigli di “costruzione”. Poi affronteremo il taming intelligente.

Una serie di link ai nostri articoli su Ark!

La nostra recensione di Ark Survival Evolved

Ark Survival Evolved come si evoluto nel tempo

Ark Survival Evolved: guida strategica ai primi livelli ultima modifica: 2017-09-24T14:17:12+00:00 da Sapphire

Potrebbe anche interessarti…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *